Jimmy Page e gli XYZ, il gruppo che non vide mai la luce

I Led Zeppelin si erano appena sciolti, il loro chitarrista per lenire il dolore...
Jimmy Page e gli XYZ, il gruppo che non vide mai la luce

Non ci sono stati solo i Led Zeppelin nella vita di Jimmy Page. Certo, quando si tira in ballo il musicista londinese si aggiunge sempre 'ex chitarrista dei Led Zeppelin'. Del resto, è impossibile dimenticare la portata storico-musicale del quartetto inglese. Prima di arrivare a formare, nel 1968, i Led Zeppelin, insieme a Plant, Bonham e Jones, Jimmy – che oggi compie 77 anni – si fece le ossa suonando come turnista in studio di registrazione con moltissimi dei protagonisti della allora nascente scena rock inglese. Incrociò gli strumenti con Eric Clapton, Who, Jeff Beck, Rolling Stones, Van Morrison, Kinks. Nel 1966 entrò negli Yardbirds, poi diede vita alla formazione che lo ha consegnato alla storia.

Il comunicato dello scioglimento dei Led Zeppelin venne diramato il 4 dicembre 1980, ma, di fatto, la band chiuse i battenti all'indomani della morte del batterista John Bonham, il 25 settembre 1980.

Circa un mese dopo la chiusura del gruppo, Page si ritrovò coinvolto in una operazione che rimase circoscritta ad alcune prove in studio di registrazione. Nei giorni scorsi Jimmy Page ha ricordato il quarantesimo anniversario delle sue sessioni in studio con gli XYZ, questo il nome del nuovo progetto - formazione che oltre a lui vedeva impegnati gli allora ex membri degli Yes Chris Squire e Alan White - parlando del brano "Rock & Ruin", che si trasformò successivamente in "Fortune Hunter" e venne pubblicato, nel 1986, in "Mean Business", secondo album dei Firm, gruppo attivo a metà degli anni Ottanta formato oltre che da Page, anche dal cantante Paul Rodgers, dal batterista Chris Slade e dal bassista Tony Franklin.

Il chitarrista ha descritto così, sui suoi account social, le sessioni di studio avute con gli XYZ nei primi giorni di gennaio del 1981: "Ho suonato con gli XYZ al Sol.

La prima volta che suonai dopo la separazione dai Led Zeppelin è stata con Chris Squire e Alan White, la sezione ritmica degli Yes. Loro mi contattarono dicendo che avevano del materiale, io risposi che avevo uno studio. Questa era la migliore medicina che potessi prendere in quel momento. Sapevo che suonare con loro poteva essere piuttosto impegnativo, conoscendo la qualità e la precisione della musica degli Yes. In effetti, la combinazione di noi tre si rivelò notevole. Chris era basso, piano e voce, con Alan ai cori e alla batteria. Chris aveva persino il nome, XYZ, e credo che loro sperassero che Robert Plant ci avrebbe ascoltato, ma penso che fosse occupato. E la festa finì lì. Tuttavia, la musica che venne fatta era davvero buona.".

Jimmy Page definì "Rock & Ruin" un "mix grezzo di un qualcosa che gli proposi", aggiungendo che "le loro canzoni erano più impressionanti". Gli XYZ lavorarono al materiale nello studio casalingo di Squire, reclutando anche il tastierista dei Greenslade Dave Lawson. In quelle registrazioni a cantare fu Chris Squire e, come riportato nel suo messaggio sui social da Page, Plant si dimostrò poco interessato. A proposito dell'ex cantante dei Led Zeppelin Robert Plant, Squire dichiarò a noise11.com nel 2012: "Venne e ascoltò la nostra musica; pensava che fosse complessa".

Demo non ufficiali di bassa qualità sulle prove sono disponibili da tempo su YouTube. Sono presenti un brano che suona come "Rock & Ruin"; uno strumentale che, rielaborato, divenne "Mind Drive" nell'album degli Yes del 1997 "Keys to Ascension 2" e altre due canzoni: una evolutasi in "Can You Imagine" per l'album degli Yes del 2001, "Magnification" e l'altra trasformatasi nella versione definitiva in "Song No. 4 (Satellite)" una outtake di "Drama" (album degli Yes del 1980) pubblicata sulla ristampa in CD di quel disco nel 2004.

In un'intervista rilasciata al magazine statunitense Rolling Stone nei mesi scorsi, Jimmy Page ha ricordato le prove con gli XYZ e "Rock & Ruin". "Andai lì e facemmo alcune canzoni sulle quali loro avevano già lavorato, poi pensai alle mie parti di chitarra, fu davvero interessante. Cantava Chris. Pensai: 'Mi sono davvero dovuto concentrare', perché avevano tempi diversi. Voglio dire, fu un esercizio serio. Fu fantastico. Geniale. Poi dissi: 'Ne ho una' e gli suonai quella che con i Firm diventò "Fortune Hunter"". Della canzone ha spiegato che aveva "un inizio completamente diverso quando venne fatta con Chris... più come uno strumentale di chitarra con me e Chris".

Jimmy Page ha tenuto inoltre a precisare che quando si sente parlare di pubblicare quei nastri degli XYZ "è tutta una speculazione". "Sfortunatamente, abbiamo perso Chris (Squire è morto il 27 giugno 2015, ndr). Era un qualcosa che ho sempre sperato di fare, una sorta di progetto, per entrare in contatto con lui e Alan White. Non vale nemmeno la pena parlarne, perché sono tutte speculazioni. Non ho avuto davvero la possibilità di ascoltare il materiale e vedere esattamente ciò che abbiamo e ciò che non abbiamo. Non ho nessun missaggio. Se l'ho fatto, non sono del tutto sicuro di dove possa essere."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.