Musica e gaming: WMG investe in Roblox

Il gruppo guidato da Stephen Cooper ha preso parte a un round di finanziamento varato dalla società californiana
Musica e gaming: WMG investe in Roblox

Warner Music Group ha preso parte a un round di finanziamento della piattaforma di gaming californiana Roblox acquistando azioni privilegiate al prezzo di 45 dollari l’una: secondo fonti di stampa americane l’investimento della major guidata da Stephen Cooper ammonterebbe a qualche decina di milioni di dollari su un nuovo pacchetto di obbligazioni pari a 520 milioni di dollari, cifra che - se confermata - permetterebbe a Warner di entrare, seppure in un ruolo di minoranza, nella proprietà dell’azienda.

Roblox, una delle piattaforme più apprezzate dai giovanissimi, è valutata intorno ai 29 miliardi di dollari: come già riferito dal Wall Street Journal, la società starebbe meditando la quotazione diretta sui mercati nel 2021 dopo aver abortito un IPO originariamente programmato per lo scorso mese di dicembre.

Con oltre 150 milioni di utenti attivi su base mensile, Roblox - come già successe con Fortnite - sta attirando l’attenzione della discografia in quanto vetrina virtuale privilegiata per raggiungere la fascia di pubblico compresa tra i 9 e i 12 anni: tra gli artisti già passati dal palco digitale della piattaforma ci sono Ava Max e Lil Nas X, che lo scorso novembre ha richiamato trenta milioni di utenti nel corso di quattro spettacoli virtuali tenuti in un solo fine settimana.

La mossa di Warner è per certi versi speculare a quella attuata dalla Sony la scorsa estate: la conglomerata giapponese sei mesi fa acquisì una quota azionaria da 250 milioni di dollari in Epic Games, società sviluppatrice della popolare piattaforma di gaming Fornite.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.