Grammy Awards 2021, si ritirano tre candidati: ‘In nomination solo bianchi’

In rivolta tre quinti della categoria Best Children’s Album: ‘Impossibile essere parte di un processo che ignora donne e artisti di colore’
Grammy Awards 2021, si ritirano tre candidati: ‘In nomination solo bianchi’

Gli Okee Dokee Brothers, i Dog on Fleas e Alastair Moock, tutti e tre in lizza nella categoria Best Children’s Album ai prossimi Grammy Awards, in programma il prossimo 31 gennaio allo Staples Center di Los Angeles, si sono ritirati dalla competizione in aperta polemica con la Recording Academy, l’associazione che rappresenta i discografici americani e che dal 1959 organizza la manifestazione: in una lettera congiunta i tre concorrenti hanno spiegato di voler rinunciare alla candidatura a causa dell’assenza, nella propria categoria, di artisti non bianchi.

“In buona coscienza non possiamo prendere parte a un processo che ha storicamente trascurato le donne e gli artisti di colore”, hanno spiegato. “Dopo l’anno che abbiamo passato, avere un lista di candidati di soli bianchi ci è sembrato davvero insensibile”, ha spiegato Moock, nominato con un album - “Be a Pain” - dedicato a eroi dei diritti civili americani come Martin Luther King e Rosa Parks: “Mi piacerebbe vincere un Grammy, ma non voglio che succeda in questo contesto, dove non ci sono nemmeno i concorrenti”.

“Chi come noi si occupa di musica per bambini ha il compito di plasmare l'equità e la gentilezza verso i bambini e le famiglie”, hanno precisato gli Okee Dokee Brothers: “Abbiamo pensato che fosse la cosa più forte che potevamo fare, stare con persone di colore i cui album sono troppo spesso esclusi dalle nomination ai Grammy. Non si tratta solo di ragazzi bianchi con le chitarre che suonano per i bambini: vogliamo accogliere tutti i diversi tipi di musica in questa comunità.

Le posizioni degli altri due candidati rimasti in lizza sono differenti. Se, dal canto suo, Justin Roberts ha preferito non commentare, Joanie Leeds ha fatto sapere di essere determinata nel non ritirarsi dalla competizione: “Non ho rifiutato perché il mio album è davvero incentrato sull'emancipazione delle giovani donne”, ha assicurato lei, “Ho coinvolto 20 donne nella realizzazione del mio album. A noi, quindi, abbandonare sarebbe sembrata una contraddizione con il nostro messaggio rivolto alle donne, di non arrendersi. So che la protesta riguarda i ragazzi che hanno abbandonato, ma mi sembra che molte volte le donne siano lasciate dalla parte. E’ un peccato. Vorrei che ci fosse più uguaglianza nei nostri confronti”.

Questa è solo l’ultima delle controversie che gli organizzatori dei Grammy Awards si sono trovati a dover affrontare in vista dell’edizione 2021 dei premi. Dopo le accuse rivolte alla manifestazione da The Weeknd e Halsey, lo scorso 21 dicembre Fiona Apple aveva invitato le sue colleghe di nomination a boicottare il riconoscimento - esattamente come hanno fatto i tre concorrenti nella categoria Best Children’s Album - a causa della presenza, nelle nomination Record of the Year - di Lukasz Sebastian Gottwald, oggi conosciuto come Tyson Trax ma precedentemente noto come Dr. Luke, il produttore accusato da Ke$ha di molestie e violenza sessuale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.