Comunciato Stampa: Idroscalo in festa

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

IDROSCALO IN FESTA
presenta

Mietta, Andrea Mirò e Silvia Mezzanotte
alle Tribune
e Paniate e Santonastaso
allo spazio Villetta

Venerdì 24 giugno
Alle ore 21:30
Ingresso gratuito

Doppio spettacolo stasera all’IDROSCALO IN FESTA! Anzi… potremmo dire quadruplo…! Sì perché se alla Villetta potrete assistere allo show del duo cabarettistico Paniate e Santonastaso, alle Tribune si terrà addirittura un triplo concerto, con tre delle più affascinanti interpreti della musica italiana: Mietta, Andrea Mirò e Silvia Mezzanotte! …Non c’è che l’imbarazzo della scelta…
Daniela Miglietta in arte Mietta esordisce discograficamente nel 1987 con un brano di Amedeo Minghi, “Canzoni”, col quale vince a Sanremo la sezione giovani e il premio della critica. Nel ‘90, in coppia questa volta con Amedeo Minghi e la canzone che l'ha resa celebre “Vattene Amore” si classifica terza. Il suo primo album “Canzoni” vende oltre 150 mila copie, il secondo addirittura oltre 220 mila. “Lasciamoci respirare”, realizzato in collaborazione con bravissimi autori come Biagio Antonacci e Mariella Nava, vede la luce nel 1992. Nel 1996 si cimenta come voce recitante nel film d’animazione Gobbo di Notre Dame e prende parte come attrice a “La Piovra 8” e successivamente a “Donne di mafia”. Nel 2000 arriva la sua prima raccolta di grandi successi, mentre nel 2004 torna a Sanremo con Albert Morris: insieme cantano “Cuore” che ottiene grande riscontro di pubblico. Da poche settimane è uscito il primo singolo del suo prossimo album. Silvia Mezzanotte inizia ad esibirsi giovanissima nei locali dell’Emilia Romagna, e appena 23enne partecipa nel ’90 al Festival di Sanremo, ottenendo il 4° posto. Si fa notare così da molto artisti che la vogliono in qualità di corista nei loro dischi e nei loro tour: fra questi Laura Pausini, De Gregori, Zucchero, Bocelli, Mia Martini e Baglioni. Nel 1999 avviene l’importante incontro coi Matia Bazar, dei quali sarà la voce per 5 anni, 3 album e 3 Festival di Sanremo, dove ottengono il 7° (2000), il 3° (2001) e finalmente il 1° (2002) posto in classifica. Tre i tour, che la portano anche in Russia ed in altri paesi dell’Est, mentre l’album “Brivido Caldo” viene inciso anche in spagnolo e pubblicato in Spagna. Nel 2004 conclude la propria esperienza con lo storico gruppo, e prosegue la sua carriera artistica in veste di cantante solista: l’album, il primo dopo l’era Matia Bazar Bazar, è in lavorazione, mentre l’uscita del primo singolo è prevista per quest’estate.
Andrea Mirò dimostra una straordinaria capacità nel suonare qualsiasi strumento. A 14 anni è violinista al Conservatorio di Alessandria, ma compone già le sue prime canzoni alla chitarra e al pianoforte. Debutta nel 1987 a Sanremo, dove entusiasma critica e colleghi, alcuni dei quali collaborano alla registrazione del suo primo album. Nel ‘94 Enrico Ruggeri cerca un chitarrista, un tastierista, un violinista e una voce femminile per il suo tour: si ricorda di Andrea e la chiama per ricoprire tutti questi ruoli, trasformandola nel “jolly” di 3 tour del cantautore. Dopo esperienze artistiche diverse, nel ’99 si ritrova con Ruggeri in un lungo tour. La stima e l'affetto del pubblico fanno rinascere in Andrea Mirò la voglia di scrivere e cantare. Compone le canzoni de “Il centro dei pensieri”, torna al Festival di Sanremo nel 2000 e l’anno seguente pubblica “Lucidamente”. A Sanremo tornerà una terza volta nel 2003, insieme a Ruggeri, prima di pubblicare il nuovo cd live che porta il suo nome.
Paniate e Santonastaso hanno le facce pulite e simpatiche da “ragazzi della porta accanto”, la battuta pronta da cabarettisti navigati, presenza scenica e televisiva, ma tutto questo non nasce solo dalla spontaneità che mettono in ogni cosa. Vengono dal teatro e dal cinema e riversano nel loro modo di entrare in scena (su un palco o dietro una telecamera) una professionalità non comune. Uno di Genova, l’altro di Bologna, sono nati come duo di cabaret nel 1999, riuscendo subito ad imporsi all'attenzione dei maggiori laboratori di cabaret nazionali. Tanti i premi vinti nelle maggiori rassegna di cabaret della penisola, fino ad approdare nel 2002 alla radio (con la trasmissione “A Kaienna”, trasmessa dalle frequenze di Radio Kiss Kiss Network, e nel 2003 alla trasmissione televisiva Zelig Circus). Attualmente sono in giro per l’Italia con il loro nuovo spettacolo “Giochiamocela con calma”.

Idroscalo: "come raggiungere l'Idroscalo, ingressi, ecc.." Infoline: 02.70.20.09.02 - 02.70.20.83.88
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.