Rockol Awards 2021 - Vota!

Prince, la fondazione nei guai con il fisco USA

L’Internal Revenue Service batte cassa e chiede all’entità che gestisce l’eredità della star oltre 30 milioni di tasse, più 6 milioni di penale: sarà battaglia in tribunale
Prince, la fondazione nei guai con il fisco USA

Sta facendo scalpore, negli USA, la richiesta inoltrata alla fondazione che gestisce l’eredità artistica e finanziaria di Prince dall’Internal Revenue Service: dopo un’accurata valutazione del patrimonio lasciato dalla star di “Purple Rain” il fisco americano ha presentato una richiesta di 32,4 milioni di tasse federali, ai quali andranno aggiunti 6,4 milioni di multa.

La sanzione è stata comminata per quella che è stata ritenuta una deliberata sottovalutazione del patrimonio. La società di servizi finanziari Comerica, alla quale è stata affidata la gestione della fondazione, ha valutato il patrimonio di Prince in circa 82,3 milioni di dollari: secondo gli esperti dell’IRS, invece, l’effettivo valore della ricchezza lasciata dall’artista - che include non solo la sua tenuta di Minneapolis, ma anche i guadagni generati dal suo catalogo - ammonterebbe a 163,2 milioni di dollari.

Quello registrato in queste ore è solo l’ultimo capitolo dello scontro tra Comerica e IRS: quest’ultima, infatti, era già stata citata in giudizio dalla società con quartier generale a Dallas in estate per una controversia relativa alla valutazione del patrimonio lasciato da Prince. Secondo fonti citate da diverse testate americane - tra le quali NBC News - venire a capo del problema non sarà affatto facile, essendo una valutazione incontestabile di un lascito così complesso praticamente impossibile, implicando, oltre ai beni mobili e immobili, anche i diritti d’autore, connessi e di licenza, ai quali vanno sommati i proventi generati dalla pubblicazione di dischi e dagli accordi di licenza stretti per la realizzazione di libri, documentari e contenuti di altro genere.

Questa situazione complica ulteriormente la posizioni degli eredi dell’artista, ovvero i suoi sei fratelli, che - a oggi - non hanno ancora percepito nulla in termini di eredità: il processo è stato reso complicato dalla mancanza di un testamento lasciato dall’artista nel momento della morte, avvenuta improvvisamente nell’aprile del 2016.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.