David Bowie Tribute Day: Alessandro Grazian in "Where are we now" per Rockol

La canzone dell'album "The next day", del 2013
David Bowie Tribute Day: Alessandro Grazian in "Where are we now" per Rockol

Alessandro Grazian partecipa al David Bowie Tribute Day allestito da Rockol oggi 10 gennaio 2021, nel quinto anniversario della morte dell'artista, con una sua cover di "Where are we now".

 

 

David Bowie, il quinto anniversario della morte: leggi lo speciale.

David Bowie, il quinto anniversario della morte: tutte le cover realizzate per il Tribute Day di Rockol da artisti italiani

 


Alessandro Grazian nasce a Padova alla fine degli anni 70. Dopo svariate esperienze musicali esordisce come cantautore nell'ottobre 2005 pubblicando il suo primo album, "Caduto". Con questo disco inaugura la collaborazione con il polistrumentista Enrico Gabrielli (Pj Harvey, Calibro 35) con cui realizzerà anche dischi successivi. In seguito alla tournée di promozione dell’album, Alessandro si dedica al teatro partecipando come musicista di scena a diversi spettacoli. Nell’aprile 2008 esce in free download l’EP "Soffio di nero" che dà inizio alla collaborazione con il violinista Nicola Manzan (Bologna Violenta, Baustelle, Teatro degli Orrori). Nel maggio 2008 viene pubblicato "Il dono - Tributo ai Diaframma", compilation/tributo in cui Grazian partecipa reinterpretando la canzone ‘Fiore non sentirti sola’. Nell’ottobre 2008 esce il secondo album intitolato "Indossai". Il disco vanta la partecipazione di numerosi ospiti tra cui Emidio Clementi dei Massimo Volume, e vien epresentato con un tour di 60 date. 


Un anno dopo, nell’autunno 2009, Grazian si trasferisce a vivere a Milano e pubblica un EP contenente 5 canzoni inedite e intitolato "L'abito".
Da questo momento Grazian inizia ad occuparsi di colonne sonore (finalista al Torino Film Festival nel 2010 e al Festival di Cannes nel 2011 col regista Pasquale Marino). 
Nel novembre 2011 esce la compilation "Sulle labbra di un altro", un doppio album dedicato a Luigi Tenco (Grazian partecipa interpretando la canzone ‘Ballata dell’arte’).

Nell’estate del 2012 Grazian accompagna in tour alla chitarra Edda (ex frontman dei Ritmo Tribale). Nell’ottobre 2012 esce il nuovo album "Armi" che vede la collaborazione di Leziero Rescigno (La Crus, Amor Fou). Da questo album vengono tratti tre videoclip (Armi, Soltanto io e Il Mattino). .


A questo punto Alessandro Grazian avvia le collaborazioni con importanti artisti in qualità di musicista e co-autore/arrangiatore. Nel 2014 partecipa alla realizzazione dell’album "Occupo poco spazio" di Nada suonando tutte le chitarre e i bassi e sempre nel 2014 produce/arrangia e suona il disco "Un ricordo chevale 10 lire" di Federico Fiumani.
Nel gennaio 2015 esce il quarto disco di Grazian intitolato "L'età più forte" a cui collaborano tra gli altri Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours. Dopo il tour promozionale Grazian comincia ad intensificare le collaborazioni con altri artisti in veste di collaboratore e musicista  (nel 2016 suona nel tour di Ex-Live accompagnando al basso Cristiano Godano e Giancarlo Onorato). Nel 2017 viene pubblicato il nuovo progetto musicale ideato, fondato e composto da Alessandro Grazian che esce a nome di "Torso virile colossale": musica strumentale dedicata al cinema Peplum, ovvero il cinema mitologico italiano. L’album si intitola "Vol.1 – Che gli Dei ti proteggano". 


Nel 2018 Alessandro Grazian collabora con l’ensemble Musicale ‘Esecutori di Metallo su Carta’ per lo spettacolo ‘Pinocchio!’, suona nell’album d’esordio della band Diva e partecipa al disco "La storia è adesso" di Cesare Malfatti scrivendo il testo del brano ‘Forme uniche di continuità’. A inizio 2019 parte in tour con Giulio Casale in occasione dell’uscita del suo album "Inexorable" al quale Grazian collabora curando produzione e arrangiamento di alcuni brani. 


In parallelo all’attività di musicista lavora anche nel campo dell’illustrazione e dell’arte figurativa (ad esempio il progetto pittorico del 2011 ‘Ritratti da Grazian’, un’esposizione itinerante di ritratti ad olio di musicisti indipendenti).
Nell’arco di questi anni Alessandro ha continuato a lavorare anche nell’ambito teatrale scrivendo musiche per spettacoli e facendo il musicista di scena.

Dall'archivio di Rockol - La storia di "The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" di David Bowie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.