E’ uscito ‘La musica nelle strade!’, il nuovo album dei Les Anarchistes

E’ uscito ‘La musica nelle strade!’, il nuovo album dei Les Anarchistes
Dopo l’album d’esordio “Figli di origine oscura”, i Les Anarchistes ritornano sulla scena musicale con il loro nuovo lavoro discografico dal titolo “La musica nelle strade!”.
Il disco, uscito lo scorso 17 giugno per l’etichetta Storie di Note, è stato presentato oggi, 22 giugno, alla Feltrinelli di Milano: “Questo è un album che parla di prigioni, di luoghi di inclusione e di esclusione”, spiega Alessandro Danelli, “Il nostro nome, ‘Les Anarchistes’, deriva dal movimento anarchico ed è anche il titolo di una canzone di Léo Ferré”.
Lo showcase inizia con il brano “Apua natia”: “Questo brano”, introduce il cantante Danelli, “è una poesia dal titolo ‘Libertà’, messa in musica da un nostro caro amico di Carrara”.
La presentazione prosegue con la canzone “A las barricadas”, un inno anarchico spagnolo.
“La musica nelle strade!” è un disco ricco di collaborazioni, tra le quali spicca quella con Giovanna Marini: “Lavorare con la Marini è stata una bella esperienza”, spiega il portavoce della band, “Il brano che suoneremo ora è stato scritto anni fa da Alberto D’Amico proprio per Giovanna: parla dell’emigrazione e si intitola appunto ‘Ballata dell’emigrazione’”.
Alla realizzazione del disco ha partecipato anche la Compagnia della Fortezza di Volterra diretta da Armando Punzo: “Lavorare con loro”, spiega il cantante, “è stato davvero sorprendente. Abbiamo avuto modo di conoscerli al Festival che organizzano ogni anno: tra noi sono nati un forte sodalizio artistico e una grande amicizia”.
Tra gli altri artisti che hanno lavorato con i Les Anarchistes ci sono Moni Ovaia, Il Parto delle Nuvole Pesanti e Petra Magoni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.