Rockol Awards 2021 - Vota!

"Soul": dietro la colonna sonora del nuovo film Pixar c'è Trent Reznor

Dentro le musiche del film del momento, dal regista di "Up" e "Inside out", entrambi premiati con l'Oscar.
"Soul": dietro la colonna sonora del nuovo film Pixar c'è Trent Reznor

"Soul" è il film del momento.

Presentata in anteprima lo scorso ottobre al London Film Festival, la pellicola della Pixar ha ricevuto recensioni entusiastiche da parte della critica per l'animazione, la storia e la musica. Il film d'animazione era atteso al cinema, ma la pandemia da Covid-19 e le conseguenti misure restrittive adottate dai vari governi per contrastarla hanno spinto la casa di produzione a rivedere i piani di distribuzione, pubblicando "Soul" sulla piattaforma streaming Disney+ (lì il film è uscito il 25 dicembre). Il lungometraggio, diretto dall'americano Pete Docter (Oscar al miglior film d'animazione con "Up" nel 2010 e nel 2016 con "Inside out"), racconta la storia di Joe Gardner, un insegnante di musica della scuola media, che ha l'occasione di una vita per suonare nel miglior jazz club della città. Ma un piccolo passo falso lo porta dalle strade di New York all'Ante-Mondo, un luogo fantastico dal quale prova a ritornare sulla Terra.

La musica è parte integrante della storia e la colonna sonora ricopre una parte di primissimo piano nel film. Le musiche originali portano la firma di Trent Reznor dei Nine Inch Nails e di Atticus Ross, musicista, compositore, produttore e ingegnere del suono britannico da anni braccio destro del leader della band statunitense. Un'altra esperienza come compositore per il grande schermo, dunque, per Reznor, dopo film come - tra gli altri - "Strade perdute", "Millennium - Uomini che odiano le donne", "Bird Box" e "The social network", la cui colonna sonora nel 2011 gli valse un Oscar. Sempre quest'anno il musicista ha firmato poi la colonna sonora di "Mank", il film di David Fincher distribuito da Netflix che racconta la genesi della sceneggiatura di "Quarto potere" di Orson Welles, firmata da Herman J. Mankiewicz. Ma nella colonna sonora, per lo più nei brani jazz, c'è anche lo zampino del 34enne Jon Batiste, protagonista della black music americana contemporanea, già al fianco di Stevie Wonder, Prince, Lenny Kravitz e Mavis Staples.

Il disco della colonna sonora di "Soul" è uscito già lo scorso 18 dicembre. Il brano portante è "It's all right", brano composto da Curtis Mayfield e originariamente portato al successo nel 1963 dal musicista e dalla sua band, gli Impressions, diventando di fatto un classico del soul. Batiste ha arrangiato una nuova versione del brano, presente nei titoli di coda eseguito in duetto tra lo stesso musicista e la cantante britannica Celeste.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.