Gorillaz, si chiude il ciclo di ‘Song Machine’: ecco il video di ‘The Lost Chord’

La band di Damon Albarn suggella il proprio ultimo progetto con un cameo di Leee John
Gorillaz, si chiude il ciclo di ‘Song Machine’: ecco il video di ‘The Lost Chord’

Con una clip in parte animata e in parte recitata - e ispirata alle atmosfere dei B-movie degli anni Sessanta e Settanta - i Gorillaz hanno concluso il ciclo di “Song Machine”, progetto che ha visto collaborare il gruppo guidato dal già frontman dei Blur Damon Albarn con star di primissima grandezza come Elton John e il leader dei Cure Robert Smith: alla realizzazione di “The Lost Chord”, ultima emissione della manciata di opere, ha contribuito il cantante britannico Leee John, veterano del soul britannico già voce degli Imagination.

Nell’anno che ha visto l’intero settore della musica dal vivo costretto a uno stop forzato a causa della pandemia da Covid-19, i Gorillaz sono stati protagonisti di uno degli show online più seguiti della stazione, “Song Machine Live”, seguito tra gli scorsi 12 e 13 dicembre da oltre un milione di spettatori in tutto il mondo.

“Elton John è un gentiluomo, ed è anche una persona umile”, hanno spiegato loro a proposito della superstar di Pinner, che si è prestato anche a un collegamento durante lo show: “Suona il pianoforte come Hendrix suona la sua Fender Strat, o come Miles Davis suona la tromba. Esserci stati e vederlo all'opera è stato un vero privilegio (...) Questo è stato l'anno senza concerti, giusto? Divertimento bandito in modo ufficiale, sembra che questa cosa non abbia una fine. Ecco perché arriviamo noi con un'iniezione di adrenalina direttamente nel cuore dopo un 2020 con elettrocardiogramma piatto”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.