Lars Ulrich (Metallica) rivela qual è l’album che più ha ascoltato nel 2020

Il batterista della band capitanata da James Hetfield racconta qual è il disco che, secondo lui, “è la colonna perfetta del 2020”
Lars Ulrich (Metallica) rivela qual è l’album che più ha ascoltato nel 2020

Recentemente intervistato dalla rivista statunitense “Rolling Stone”, Lars Ulrich ha raccontato e riassunto il suo 2020.

Tra le altre cose, il batterista dei Metallica ha rivelato che il disco che più ha ascoltato nel corso dell’anno che sta per concludersi è l’album di debutto eponimo dei Rage Against the Machine, originariamente pubblicato nel 1992 e contenente alcuni dei brani più noti della band losangelina come - per esempio - “Killing in the name” e "Know Your enemy”.

A proposito della prima prova sulla lunga distanza consegnata ai mercati dalla formazione di Zack de la Rocha e Tom Morello, descritta da Ulrich come “la colonna sonora perfetta per il 2020”, l’addetto ai tamburi della band capitanata da James Hetfield - la quale lo scorso 28 agosto ha pubblicato il box set “S&M²”, testimonianza dei due concerti tenuti dai Four Horsemen nel settembre 2019 alla Chase Center di San Francisco con la San Francisco Symphony - ha detto:

“Secondo la mia visione del mondo, non c'è nulla che sembra mettere le cose più in prospettiva di ‘Rage Against the Machine’. La musica, i temi, i testi: tutto sembra essere così azzeccato e pertinente con la follia quotidiana che si manifesta ogni volta che si sblocca il proprio dispositivo. Penso che sia la colonna sonora perfetta per il 2020”.

Oltre a parlare del primo disco dei Rage Against the Machine - il cui catalogo è tornato improvvisamente d'attualità in concomitanza con le proteste esplose in diverse città americane in seguito alla morte di George Floyd, l’afroamericano deceduto lo scorso 25 giugno dopo essere stato ammanettato e bloccato a terra da un poliziotto a Minneapolis, in Minnesota - Lars Ulrich ha svelato che “Dirt” degli Alice in Chains è uno dei suoi album preferiti che ha riascoltato nel 2020 e in cui ha trovato conforto

In merito al lavoro discografico dato alle stampe nel 1992 dalla band di Jerry Cantrell - recentemente omaggiata da diversi artisti, tra cui anche i Metallica, che durante l’evento tributo alla formazione di “Nutshell” trasmesso in streaming hanno proposto una propria versione di “Would?”, brano tratto proprio dal secondo album degli Alice in Chains - Ulrich ha dichiarato:

“È un disco così stimolante. Penso che sia pazzesco quanto siano trasparenti e coraggiosi i testi, ed è un lavoro coeso. Suona ancora crudo, trasparente, onesto e coraggioso alle mie orecchie come mai prima d'ora. Penso che all’inizio ascoltavo solo la musica e i riff e ora mi concentro ad ascoltare la voce, i testi e le tematiche. Che disco incredibile. Sembra ancora così attuale. Suona letteralmente come se sia stato fatto la scorsa settimana”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.