Collecting: negli USA alleanza strategica tra Ascap e BMI

Le due società di intermediazione danno vita alla piattaforma Songview
Collecting: negli USA alleanza strategica tra Ascap e BMI

L'American Society of Composers, Authors and Publishers e la Broadcast Music Incorporated, due tra le maggiori società di gestione di diritti d’autore operanti negli Stati Uniti, hanno unito le forze per dare vita a Songview, piattaforma - la cui progettazione iniziò nel 2017 - che permetterà una visura completa e approfondita dei diritti applicati alle opere presenti nei rispettivi cataloghi, che - complessivamente - contano oltre 20 milioni di canzoni.

Il portale permetterà agli utilizzatori di consultare un archivio dove saranno riportati non solo le informazioni relative agli autori e alle rispettive società di gestione, ma anche ai titoli alternativi delle opere, ai dati degli interpreti e a dati più tecnici come i codici ISWC e IPI.

“Questo progetto mira a fornire una maggiore trasparenza a tutti coloro che fanno affidamento su questi dati di copyright per guidare importanti decisioni aziendali", ha spiegato Elizabeth Matthews, ceo di ASCAP: “Il segnale di spunta di Songview certifica che i dati siano coerenti nei sistemi di entrambe le società. Attingendo ai nostri 185 anni di esperienza combinata nella gestione di dati di copyright complessi e dinamici, abbiamo creato un nuovo e pratico strumento digitale per chiunque abbia in licenza opere coperte da diritto d’autore. Questa versione è la prima versione di Songview: ci impegneremo a migliorare questa piattaforma man mano che il nostro settore si evolverà”.

“Quando due aziende che tra loro sono in forte concorrenza si uniscono per un progetto così ambizioso al fine di soddisfare un'esigenza identificata dal mercato, l'importanza di una maggiore trasparenza dei dati per entrambe le società diventa molto chiara”, le ha fatto eco Mike O'Neill, ceo di BMI: “Il lancio di oggi è un buon primo passo nella continua evoluzione di dati trasparenti e accessibili, e sono soddisfatto di ciò che abbiamo realizzato finora per andare incontro alle esigenze dell'industria musicale”.

Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.