Gigliola Cinquetti, che non aveva l'età

La interprete veneta si rivelò ancora quindicenne al Festival di Sanremo.
Gigliola Cinquetti, che non aveva l'età

Nell'elenco dei talenti precoci della musica italiana non può mancare Gigliola Cinquetti. Infatti, aveva ancora da compiere i sedici anni quando, nel settembre del 1963, vinse il Festival di Castrocaro cantando una canzone di Giorgio Gaber (“Le strade di notte”), qualche mese più tardi, ne aveva appena compiuti sedici quando vinse la quattordicesima edizione del Festival di Sanremo, quella del 1964, e, il 21 marzo a Copenhagen, in Danimarca, l’Eurovision Song Contest, sempre con la canzone “Non ho l’età”. Quella del 1964 non sarà la sua unica affermazione nella manifestazione rivierasca.

Dopo avere trionfato, come si è detto, nel 1964, in coppia con la cantante italo-belga Patricia Carli, con la canzone "Non ho l'età" (Panzeri-Nisa-Colonnello), la interprete veronese che oggi compie 73 anni, torna al Festival di Sanremo l'anno successivo, questa volta in coppia con la cantante statunitense, ma di origine italiana, Connie Francis presentando sul palco del salone delle feste del Casinò della cittadina ligure il brano scritto da Piero e Roberto Ciampi "Ho bisogno di vederti". Gigliola riporta un secondo posto nella classifica finale. Va detto che, dietro i vincitori Bobby Solo e i New Christy Minstrels con "Se piangi, se ridi" (Mogol-Marchetti-Satti), i finalisti vennero classificati tutti al secondo posto.

Nel 1966 Gigliola Cinquetti è ancora protagonista al Festival di Sanremo, questa volta accoppiata a un big della nostra canzone di sempre, Domenico Modugno. I due trionfarono con "Dio, come ti amo" scritta da Domenico Modugno. Per il diciottenne talento della canzone italiana era la seconda affermazione nella nostra più importante manifestazione canore in tre anni.

Nel 1967 si prende un anno di pausa. La quarta volta al Festival di Sanremo giunge nel 1968. La competizione prevede sempre gli accoppiamenti e Gigliola Cinquetti fece squadra insieme alla cantante romana Giuliana Valci. La canzone che presentano è "Sera" (Vecchioni- Lo Vecchio) e riportano un onorevolissimo ottavo posto nella classifica finale.

Ennesima partecipazione al Festival di Sanremo di Gigliola Cinquetti nel 1969. Insieme a lei la coetanea reginetta dello yé-yé francese France Gall. Il brano che portano in gara è "La pioggia" (Pace-Argenio-Conti-Panzeri) che otterrà un buon sesto posto in classifica confermando la Cinquetti tra i big della nostra canzone. Nella versione francese di France Gall il brano sarà intitolata "L'Orage".

Gigliola Cinquetti è una istituzione del Festival di Sanremo e non manca la partecipazione neppure nel 1970. Il regolamento prevede sempre che il concorso sia a coppie e Gigliola si presenta nuovamente insieme a un big che non ha bisogno di presentazioni: Bobby Solo. Il brano scritto per loro dalla celeberrima triade Pace-Panzeri-Pilat è "Romantico blues". Come l'anno precedente la classifica le assegna il sesto posto.

Nel 1971 - nei giorni in cui ci fu una sommossa popolare nota come i Moti dell'Aquila, nella cittadina abruzzese – il Festival di Sanremo ha la certezza di avere tra i propri partecipanti Gigliola Cinquetti. Partner di Gigliola in questa edizione è il compositore e direttore d'orchestra statunitense Ray Conniff con il suo coro. Il brano in concorso è "Rose nel buio" (Pace-Panzeri-Pilat) e riporterà il nono posto finale.

Nel 1972 il Festival di Sanremo cambia il suo regolamento. A partire da questa edizione le canzoni avranno un unico esecutore e non due come accadeva dal 1957. La Cinquetti non si fa intimorire dal cambiamento e si presenta al salone delle feste del Casinò con la canzone "Gira l'amore (caro bebè)" (Pace-Panzeri). Anche nel 1972 ottiene un onorevole nono posto in classifica.

Gigliola Cinquetti si presenta per la sesta volta consecutiva al Festival di Sanremo ed è tra i cantanti in gara anche nel 1973. Purtroppo la sua partecipazione non avrà grande fortuna, infatti la sua "Mistero" (Mattone) non riuscirà ad approdare nel novero dei sedici finalisti e quindi non ha una posizione nella classifica finale.

Dopo l'edizione del 1973 per rivedere nuovamente Gigliola Cinquetti, ora 37enne, in concorso al Festival di Sanremo dovranno trascorrere ben dodici anni. La sua decima partecipazione è un successo, riporta infatti il terzo posto nella classifica finale con la canzone "Chiamalo amore" (Farina-Cassella).

Nel 1989 Gigliola partecipa al trentanovesimo Festival di Sanremo con la canzone "Ciao" (Gepy&Gepy-Governi-Russo), purtroppo per lei non riesce a replicare l'ottimo podio del 1985. Si classifica infatti solamente al diciottesimo posto della classifica.

La dodicesima e ultima, ad oggi, partecipazione della interprete veronese al Festival di Sanremo risale al 1995. Sul palco dell'Ariston interpreta una canzone scritta per lei da Giorgio Faletti, "Giovane vecchio cuore". Scorrendo l'elenco della classifica troviamo il suo nome in quattordicesima posizione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.