SUAN, le proposte del mese: inediti di Mia Martini, Natale e molto altro

Seconda emissione dell'etichetta che recupera i vinili dimenticati
SUAN, le proposte del mese: inediti di Mia Martini, Natale e molto altro

Vi abbiamo riferito qualche giorno fa della nascita di Suan Edizioni, che ripropone i vinili dimenticati in digitale. L'etichetta annuncia la seconda emissione, e nell'ampia offerta spuntano anche due “provini” di una giovanissima Mia Martini.
Christian Calabrese e Francesco Coniglio, curatori dell’iniziativa, presentano per la prima volta due inediti dell’allora Mimì Berté, scritti per la cantante da Giorgio Calabrese, compianto autore musicale e padre di Christian, datati 1965.

Si tratta di "Per sempre resterò con te" e "Soli ad amarci", provini registrati con sola voce, chitarra e batteria che verranno immessi sulle principali piattaforme digitali in due momenti: a dicembre il primo brano, a gennaio il secondo. Per i cultori dell’occasione, dalla lacca dei brani verrà anche stampato un vinile in edizione limitatissima la cui data di uscita sarà annunciata nelle prossime settimane e la cui copertina è stata ideata e disegnata dalla sorella dell’artista, Olivia Berté.

 

Olivia Berté: 

"L’aver recuperato tra i cassetti del maestro Calabrese questa lacca che è un vero e proprio reperto storico non può che riempirmi di gioia.  La prima volta che ho ascoltato i brani è stato un tuffo al cuore nonché un ritorno al nostro passato remoto, dove la voce di mia sorella era estremamente fresca, cristallina e pura. Considero questo ritrovamento strategico un’altra casella significativa nella trasmissione della nostra memoria sonora e un pezzo che si aggiunge alla nostra più bella storia culturale italiana di cui sia Mimì che il grande Giorgio Calabrese hanno fatto parte”.


Francesco Coniglio:

“Questi due brani ritrovati nello scrigno dell’archivio di Giorgio Calabrese dimostrano la genialità del Maestro Carlo Alberto Rossi che individuò per primo il talento di Mia Martini, ma anche la sua grande insicurezza come discografico. Invece di affidarle dei pezzi suoi originali come questi ritrovati, la fece esordire nel 1963 con delle cover yè-yè di moda in quel periodo, come 'You can never stop me loving you' di Johnny Tillotson e 'I want to stay here' di Eydie Gorme. Come mandare al macello la voce jazzata di Mimì, che infatti riuscirà a riprendersi e a ripartire alla grande solo nel 1971, sprecando ben otto anni! I brani in questioni sono i classici provini dell'epoca: voce, pianoforte (che quello non manca mai), spazzole (o 'pennelli') bene in evidenza e basso. Come veniva, veniva. Ma se il cantante o la cantante erano bravi, sembrava già 'disco'. Come in questo caso.”

 

Nel catalogo invece delle proposte viniliche in digitale in uscita a metà dicembre ci saranno oltre un centinaio di brani, tra cui alcune divertenti canzoni natalizie che vanno da Tony Dallara a Mike Bongiorno, da Milva a Bruno Nicolai, da Renato Rascel a Joe Sentieri, da Gianni Meccia a Tony Del Monaco.

La festa natalizia è ben presente con rarità quali “Le Canzoni Di Walt Disney”, un long playing per i bambini (ma non solo) i quei brani presenti nelle colonne sonore di film della Disney e interpretati dal Coro Delle Voci Bianche Di Renata Cortiglioni, molto attivo fino agli anni ’70, che era il contraltare romano a quello dell’Antoniano. 

"Natale in Italia" coniuga la sacralità delle Feste alla gioiosità delle stesse: nel medesimo microsolco troveremo infatti Renato  Rascel così come Bruno Nicolai, ovvero l’artefice di tutti i successi legati al mondo del cinema di Ennio Morricone, il Coro della SAT così come un coro composto da bambini delle scuole elementari di Mineo in provincia di Catania.

In "Il nostro Natale" dove Gianni Meccia, Daisy Lumini, Sergio Centi e Tony Del Monaco cantano canzoni per l’occasione.

Molto particolare "Buon Natale con Mike Bongiorno": il popolare presentatore racconta alcune usanze USA e l’orchestra del M° Ceragioli suona con un coro di bambini che intona le più famose “carole” della stagione.

Oltre a 45 giri "di stagione" di Tony Dallara, Maria Giovanna Elmi e Roberta Giusti, Milly, Eleonora Rossi Drago, Gino Bechi e Renato Carosone, Suan propone inoltre (e noi ve lo facciamo ascoltare per gentile concessione dell'etichetta) un rarissimo disco con gli auguri di Natale della casa discografica Ariston fatti dal suo patron Alfredo Rossi e dai suoi collaboratori: Umberto Bindi, Giorgio Calabrese, Corrado Lojacono, Nicola Salerno in arte Nisa, Vito Pallavicini. Il disco è una lacca autoctona, fatta solo per gli amici intimi e per questo ha un grande valore dal punto di vista storico, sentimentale e collezionistico.

 
Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.