Scena Unita, al via il bando per l’assegnazione dei contributi

Aperta oggi la procedura: a disposizione un fondo di 1,2 milioni di euro a fondo perduto
Scena Unita, al via il bando per l’assegnazione dei contributi

Oggi, lunedì 14 settembre, è stato aperto il bando per l’assegnazione dei contributi ai lavoratori del mondo dello spettacolo istituiti da Scena Unita, fondo privato creato da artisti, aziende e enti per supportare le maestranze impiegate nel mondo della musica, degli eventi e dell’audiovisivo.

E’ possibile presentare la propria candidatura all’erogazione sul sito ufficiale dell’iniziativa, www.scenaunita.org. Il contributo si concretizzerà in una “tredicesima simbolica” di mille euro per un totale di un milione e duecentomila euro. La restante parte del Fondo già raccolta, hanno fatto sapere i coordinatori di Scena Unita, sarà dedicata all'erogazione di futuri contributi a fondo perduto per la formazione e il supporto a progetti speciali e verrà estesa anche a quelle categorie non previste nel primo bando.

I criteri di assegnazione dei finanziamenti sono stati elaborati dai comitati tecnici e scientifici di Scena Unita composti da Chiara Trabalza ed Emilio Simeone (#ChiamateNoi), Avv. Lucia Maggi (Amministratore unico 42lawfirm srl sta), Prof. Stefano Baia Curioni (Università Bocconi), Demetrio Chiappa e Fabio Fila (Fondazione Centro Studi DOC), Ugo Bacchella (Presidente Fondazione Fitzcarraldo), Maurizio Roi (Mediacultura e Art-Booking), Avv. Andrea Marco Ricci (Presidente Note Legali), Prof. Fabio Dell'Aversana (Presidente SIEDAS - Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo), Giulio Koelliker e Fenia Galtieri (Squadra Live) con la collaborazione di Giorgia Cardaci (UNITA) nell'identificazione delle maestranze più fragili all'interno del settore dell'Audiovisivo.

La gestione, l’erogazione dei contributi e le relative attività di monitoraggio e rendicontazione saranno gestite da Fondazione Cesvi.

Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.