La finanza americana critica la Warner: 'Investe poco sugli artisti'

La Warner di Edgar Bronfman Jr. ha intenzione di tirare i remi in barca riducendo drasticamente i suoi investimenti in artisti e in registrazioni musicali, stando ad un dettagliato e poco lusinghiero rapporto sulle prospettive finanziarie dell’azienda redatto da Jessica Reif Cohen, quotatissima analista per conto di Merrill Lynch.
Gli strali della Cohen, come Rockol aveva già accennato nei giorni scorsi (vedi News), si indirizzano principalmente alle politiche artistiche della major discografica, che nei primi sei mesi del 2005 avrebbe tagliato per una cifra corrispondente a 80 milioni di dollari i suoi investimenti in ricerca e sviluppo di nuovi talenti e che per l’anno intero conta di spendere in musica registrata 155 milioni di dollari, meno della metà di quanto messo in budget dalla EMI e meno di un terzo di quanto preventivato da Sony BMG (le cui dimensioni sono tuttavia notevolmente superiori). Sulla base di queste considerazioni la Cohen, come altri osservatori, si chiede se una crescita a lungo termine dell’azienda sia l’obiettivo primario del management: dubbio sollevato anche da un articolo apparso sull’edizione del Los Angeles Times di mercoledì, 22 giugno.
Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.