Rick Allen dei Def Leppard è il migliore batterista del mondo

Questo il risultato di un sondaggio condotto dalla rivista Music Radar
Rick Allen dei Def Leppard è il migliore batterista del mondo

Il 57enne Rick Allen dei Def Leppard è stato votato dai lettori del sito Music Radar "Miglior batterista rock al mondo". In classifica, dietro il batterista con un braccio solo della band inglese, si è posizionato Jon Larsen dei Volbeat, chiude il podio, in terza posizione Ashton Irwin dei 5 Seconds of Summer.

La classifica per quanto riguarda le posizioni fino alla numero dieci sono queste: quarto Scott Phillips degli Alter Bridge, Simon Phillips è quinto, Roger Taylor dei Queen sesto, Tommy Lee dei Motley Crue occupa la settima piazza, Travis Barker dei Blink-182 la numero otto, Dave Grohl dei Nirvana è nono e, infine, Phil Rudd degli AC/DC è in decima posizione.

Rick Allen perse il braccio sinistro in un incidente automobilistico occorsogli a Sheffield (Gran Bretagna) la sera del 31 dicembre 1984 mentre con la sua fidanzata stava andando a una festa.

Allen ha dovuto reimparare a suonare la batteria. In una recente intervista concessa a Modern Drummer Allen ha parlato dell'incidente: "Ricordo di essere andato in ospedale e poi di aver realizzato cosa mi era successo dopo l'incidente e, onestamente, volevo sparire. Non volevo più suonare. Poi iniziai a ricevere lettere da ogni parte del mondo. ho ricevuto incoraggiamenti da ogni dove, dalla mia famiglia, dai ragazzi [della band], da persone di tutto il mondo. Non so cosa sia accaduto, ma ho scoperto il potere dello spirito umano e mi sono detto, 'Sai una cosa? Posso farlo'. Fu davvero una cosa collettiva. Tutto questo incoraggiamento che ricevevo dalle altre persone, poi si è manifestato semplicemente nel volere che accadesse.".

Rick ha anche parlato del supporto ricevuto dai suoi compagni di band che gli sono rimasti accanto durante il periodo della guarigione aspettando con pazienza il suo ritorno. Dice ancora: "Hanno lasciato la decisione a me, se volevo andare avanti o meno, e mi hanno dato il tempo di crescere e sviluppare, davvero, uno stile (di suonare) completamente nuovo. Era tutto ciò di cui avevo bisogno, avevo solo bisogno di tempo. Avevo bisogno di tempo per costruire la mia fiducia e rendermi conto che potevo farlo. Nessuno mi ha mai detto, 'Beh, ora devi prendere una decisione.' Penso che sia stata la cosa più importante, il tempo che mi hanno dato per ritrovare me stesso".

Dopo aver visitato il Walter Reed Army Medical Center nel 2006, Allen si è dedicato ad aiutare i veterani di guerra che soffrono di Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD) a causa di lesioni simili alle sue. Nel 2012 a ABC News il musicista dichiarò: "Non sapevo come sarebbe stata la mia vita dopo quel giorno terribile. È stato il momento più buio della mia vita... Il mio desiderio è incoraggiare un sistema di supporto per eliminare il disturbo da stress post-traumatico, condividere le loro storie ed offrire modi alternativi per spianare la strada alla resilienza e alla salute".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.