Roxi, nuovo round di finanziamenti per 13 milioni di sterline

Piani di espansione per la start-up di streaming musicale sostenuta da Kylie Minogue e Robbie Williams
Roxi, nuovo round di finanziamenti per 13 milioni di sterline

Roxi, la piattaforma di streaming musicale britannica attiva sulle offerte televisive di Sky Q e Android TV, ha ottenuto nuovi finanziamenti per 13 milioni di sterline: come riferisce il Guardian, la società - che vanta un catalogo di 55 milioni di brani e funzioni come quella karaoke, in grado di eliminare tra la traccia vocale principale dalle canzoni disponibili - ha portato la start-up a una valutazione pari a 50 milioni di sterline, con un piano espansivo che dovrebbe vedere Roxi installata su 500 milioni di device entro la fine del 2022. Se la tabella di marcia dovesse essere rispettata, sui mercati azionari d’oltremanica la piattaforma potrebbe essere valutata fino a 200 milioni di sterline.

Tra i nuovi investitori figura la società di private equity Sun Capital, il cui co-fondatore, Edward Spencer-Churchill, ha sottolineato il “potenziale enorme” che Roxi deve ancora esprimere, dal punto di vista commerciale.

Certo è che il servizio, almeno dal punto di vista dei rapporti con l’establishment musicale, è nato sotto una buona stella: tra gli investitori della piattaforma figurano l’ex presidente di EMI Guy Hands, l'ex manager degli U2 Paul McGuinness e le tre major, Universal Music, Warner Music e Sony Music, che ne detengono anche quote azionarie.

Tra gli investitori figura anche la popstar australiana Kylie Minogue, che ha firmato con i gestori del servizio un contratto triennale di promozione: tra gli altri artisti a sostenere Roxi c’è Robbie Williams, che proprio con la Minogue duettò per il brano “Kids”, incluso nell’album del 2000 “Sing When You're Winning”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.