Rockol Awards 2021 - Vota!

UK, è scontro tra artisti, manager e collecting per le licenze sui live in streaming

La società di intermediazione propone commissioni (tra l’8% e il 17%) sulle vendite per gli show online. Manager, band e cantanti ribattono: ‘ingiusto e punitivo’
UK, è scontro tra artisti, manager e collecting per le licenze sui live in streaming

PRS for Music, l’ente britannico no-profit che si occupa della ripartizione dei diritti d’autore di oltre 140mila iscritti nel solo Regno Unito, ha proposto una tassa sulle vendite dei biglietti per i concerti in streaming, fenomeno affermatosi durante la pandemia da Covid-19 e che con lo show di Dua Lipa “Studio 2054” ha raggiunto proporzioni commerciali estremamente rilevanti: la collecting vorrebbe applicare un’aliquota progressiva al totale loro dei biglietti venduti, che andrebbe dagli 8% - 9% per eventi il cui botteghino virtuale abbia raccolto tra le 50 e le 100mila sterline al 17% per show che abbiano raccolto presso il pubblico oltre 450mila sterline.

    PRS for Music, l’ente britannico no-profit che si occupa della ripartizione dei diritti d’autore di oltre 140mila iscritti nel solo Regno Unito, ha proposto una tassa sulle vendite dei biglietti per i concerti in streaming, fenomeno affermatosi durante la pandemia da Covid-19 e che con lo show di Dua Lipa “Studio 2054” ha raggiunto proporzioni commerciali estremamente rilevanti: la collecting vorrebbe applicare un’aliquota progressiva al totale loro dei biglietti venduti, che andrebbe dagli 8% - 9% per eventi il cui botteghino virtuale abbia raccolto tra le 50 e le 100mila sterline al 17% per show che abbiano raccolto presso il pubblico oltre 450mila sterline.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.