Bob Dylan vende il suo catalogo di canzoni a Universal Music

La stima del prezzo pagato è di circa 300 milioni di dollari
Bob Dylan vende il suo catalogo di canzoni a Universal Music

Universal Music ha acquisito l'intero catalogo editoriale delle canzoni di Bob Dylan, comprensivo del 100% dei diritti ad esso connessi. Dylan aveva firmato il suo primo contratto editoriale nel 1962, con la Leeds Music Publishing: comprendeva sette canzoni, fra le quali “Song for Woody” e “Talkin’ New York”; la Leeds fu venduta nel 1964 alla MCA, poi diventata Universal.
Tutte le canzoni scritte da Dylan da allora all'ultimo album, "Rough and rowdy ways", passano dunque sotto il controllo della multinazionale, che ha diffuso oggi l'annuncio, precisando che l'accordo è stato stipulato direttamente con l'autore, che da tempo controlla i copyright delle sue opere.

Ha detto Lucian Grainge, CEO di Universal:

"Non è un segreto che l'arte della composizione è la chiave fondamentale di tutta la grande musica, come non è un segreto che Bob è uno dei più grandi artiti della composizione".


Il valore dell'acquisizione non è stato rivelato, ma si stima che sia intorno ai 300 milioni di dollari.

Da Dylan, tipicamente, nessuna dichiarazione.

L'accordo riguarda più di seicento canzoni (fra cui alcune firmate da Dylan con altri coautori; l'unica non scritta da lui, ma compresa nel pacchetto, è "The weight" di Robbie Robertson, resa celebre da The Band), ma non vincola Dylan a cedere a Universal altre sue future composizioni.

Ecco il commento per Rockol di Claudio Buja, Presidente di Universal Music Publishing Ricordi:

Il catalogo di Bob Dylan alla Universal? Pur se si tratta di un’operazione condotta lontano da qui, è comunque una grande soddisfazione e un fatto non da poco poter lavorare anche in Italia sulle opere di un autore/artista che ha rappresentato così tanto per la scena musicale sia del Novecento sia del secolo in corso.

Un autore oltre che un artista, certamente, se è vero che alcune delle sue composizioni sono diventate ancora più famose nell’interpretazione di altri - una su tutte, la “All along the watchtower” ingigantita dalla chitarra di Hendrix - ma anche un irripetibile illusionista della parola scritta e cantata. Ora tutti citeranno - e come non farlo? -  "Blowin’ in the wind", "Just like a woman", "Like a rolling stone", canzoni che sono nel cuore dei fan e al vertice di ogni classifica delle migliori di tutti i tempi. In realtà per me ogni album, ogni nuova uscita, ha rappresentato un momento della mia vita: al banco di un negozio di dischi a comperare "Blood on the tracks", o a casa a liberare dal cellophane "The basement tapes" o, ancora, davanti alla tv a guardare "No direction home" di Scorsese o il dvd di "I’m not there". .

Leonard Cohen, interrogato su cosa pensasse del Nobel per la letteratura assegnato a Dylan, sembra abbia risposto: “E' come dire che l’Everest è la montagna più alta del mondo”. Un’ovvietà, dunque. E ora l’Everest e il suo repertorio cambiano casa. Vedremo di trattarlo bene.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.