Chance the Rapper, la causa milionaria del suo ex manager che potrebbe fare scuola

Finisce a colpi di carte bollate l’idillio tra Chancelor Bennett e Pat Corcoran: il crollo del rapporto tra i due rappresenta un paradigma che artisti e agenti, negli anni a venire, dovranno tenere ben presente. Ecco perché.

Innanzitutto, i fatti: il 30 novembre scorso Pat “The Manager” Corcoran, ex agente di Chance The Rapper, all’anagrafe Chancelor Bennett, ha intentato causa al suo ex cliente domandando 3 milioni di risarcimento per commissioni non corrisposte ai quali dovranno essere sommati danni per “un importo non superiore a tre volte l’importo dovuto e non corrisposto” dall’artista al suo collaboratore. Nel caso il giudice del tribunale dell’Illinois, dove è stato depositato il procedimento legale, dovesse dare ragione a Corcoran, il cantante di “Coloring Book”, potrebbe trovarsi a dover sborsare qualcosa come oltre 9 milioni di dollari tra risarcimenti e indennizzi.

    Innanzitutto, i fatti: il 30 novembre scorso Pat “The Manager” Corcoran, ex agente di Chance The Rapper, all’anagrafe Chancelor Bennett, ha intentato causa al suo ex cliente domandando 3 milioni di risarcimento per commissioni non corrisposte ai quali dovranno essere sommati danni per “un importo non superiore a tre volte l’importo dovuto e non corrisposto” dall’artista al suo collaboratore. Nel caso il giudice del tribunale dell’Illinois, dove è stato depositato il procedimento legale, dovesse dare ragione a Corcoran, il cantante di “Coloring Book”, potrebbe trovarsi a dover sborsare qualcosa come oltre 9 milioni di dollari tra risarcimenti e indennizzi.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.