Fedez chiama la polizia perché seguito da uno sconosciuto: è un investigatore privato

Il rapper lombardo stava rincasando alla guida della sua Lamborghini quando ha avvisato di essere seguito da un auto.
Fedez chiama la polizia perché seguito da uno sconosciuto: è un investigatore privato

Come riportato dal Corriere della Sera, lo scorso 26 novembre Fedez, credendo di essere seguito da una macchina con al volante uno sconosciuto, ha chiesto l’intervento della polizia. Il rapper lombardo stava tornando alla propria abitazione, sita a Milano nelle vicinanze di Piazza Giulio Cesare, a bordo della sua Lamborghini quando ha avvisato la sua famiglia di “essere seguito da 15 minuti da uno sconosciuto a bordo di un Suv Bmw” - così è riportato dal quotidiano milanese.

È stato il bodyguard del 31enne cantante a telefonare al 112 per chiedere l’intervento della polizia, che ha successivamente intercettato l’auto di Fedez e del ragazzo, di 19 anni, che presumibilmente lo seguiva. All’arrivo degli agenti, il rapper è sceso dall’auto tirando uno schiaffo attraverso il finestrino all’uomo alla guida dell’altra vettura chiedendogli spiegazioni.

Il 19enne, il quale ha dichiarato di non aver mai pedinato Fedez e che stava semplicemente rincasando, abitando in zona, è un investigatore privato e lavora per l’agenzia del padre, società nel centro di Milano.

Stando a quanto riferito dal Corriere della Sera, il cantante e il ragazzo non si erano mai visti prima dell’accaduto ma il nome del padre di quest’ultimo ha riportato alla mente di Fedez una confidenza fattagli tempo fa da un amico, secondo il quale l'uomo - come riportato dal quotidiano milanese - “stava compiendo indagini sulle sue società all’estero”. Dal momento che la voce di "Bella storia" - che insieme alla moglie Chiara Ferragni il prossimo 7 dicembre riceverà l’onorificenza denominata Ambrogino d'Oro, assegnata dal Comune di Milano a cittadini o associazioni meritori che si sono distinti nel loro campo, per la loro raccolta fondi a favore della creazione di nuovi posti in terapia intensiva al San Raffaele di Milano - ha lasciato intendere che il fatto accaduto possa significare un vero pedinamento, la Questura - anche se nessuno dei soggetti coinvolti ha sporto querela finora - ha dato il via alle indagini e il cantante potrebbe venir presto interrogato dagli investigatori.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.