Perché non si fanno dischi di Natale in Italia?

Vinicio Capossela, Enrico Ruggeri, Irene Grandi, Linus raccontano il loro rapporto con un genere poco frequentato in Italia e molto redditizio all'estero. Siamo a novembre e Mariah Carey e gli Wham! sono già tornati in classifica....
Perché non si fanno dischi di Natale in Italia?

Annie Lennox, Calexico, Mark Lanegan, Jamie Cullum, Dolly Parton. Sono solo alcuni degli artisti che quest’anno pubblicano album di Natale, un genere frequentato in passato anche da giganti come Bob Dylan, James Brown, Ray Charles, James Taylor - senza ovviamente contare gli aficionados Mariah Carey (quest’anno protagonista di un nuovo speciale per Apple TV+ e un singolo con Ariana Grande), Michael Bublé (un fortunato album nel 2011 e diversi special televisivi), o Robbie Williams (un doppio album l’anno scorso, ripubblicato in maniera espansa pochi giorni fa). 
In Italia? Valerio Scanu.

    Annie Lennox, Calexico, Mark Lanegan, Jamie Cullum, Dolly Parton. Sono solo alcuni degli artisti che quest’anno pubblicano album di Natale, un genere frequentato in passato anche da giganti come Bob Dylan, James Brown, Ray Charles, James Taylor - senza ovviamente contare gli aficionados Mariah Carey (quest’anno protagonista di un nuovo speciale per Apple TV+ e un singolo con Ariana Grande), Michael Bublé (un fortunato album nel 2011 e diversi special televisivi), o Robbie Williams (un doppio album l’anno scorso, ripubblicato in maniera espansa pochi giorni fa). 
    In Italia? Valerio Scanu.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.