Il Pala Alpitour entra nella International Venue Alliance

L'alleanza strategico-commerciale lanciata da OGV aggrega la quinta venue europea nel proprio circuito
Il Pala Alpitour entra nella International Venue Alliance

Il Pala Alpitour entra ufficialmente a far parte dell'alleanza internazionale costruita da Oak View Group (OVG) che, modellata sull'esempio di un circuito analogo lanciato negli Stati Uniti - la Arena and Stadium Alliance, che consorzia 28 tra palazzetti e stadi - aggrega oggi varie venue europee (tra le quali il circuito di Silverstone nel Regno Unito) legate dall'obiettivo di conseguire sinergie e economie di scala a livello internazionale.

Il Pala Alpitour nacque come Parco Olimpico e fu realizzato come uno dei capisaldi dei Giochi Olimpici Invernali di Torino del 2006, designato allora per ospitare il torneo di hockey su ghiaccio. Da undici anni è gestito da Live Nation, che vi ha ospitato appuntamenti musicali importanti che hanno visto protagonisti nel tempo Vasco Rossi, Tiziano Ferro, Ariana Grande, Madonna, U2 tra gli altri. La capienza per i concerti è di circa 18.000 posti.

In un comunicato ufficiale, Sam Piccione III - presidente di OVG - ha dichiarato:  “Il Pala Alpitour è nel mezzo di una fase di trasformazione e si avvia a diventare una delle arene di più alto profilo in Europa grazie alla designazione come sede delle ATP Finals di tennis nel 2021. Apprezziamo la visione di Roberto De Luca (presidente di Live Nation Italia, n.d.r.) e di Daniele Donati (direttore generale di Parcolimpico, che gestisce Pala Alpitour e Palavela, n.d.r.) che ha consentito di aggregarlo come quinto membro della International Venue Alliance, e siamo pronti a lavorare sull'estensione della loro squadra e per espandere la scuderia con altri partner affini".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.