Bumblefoot: "'Chinese Democracy' dei Guns N'Roses verrà apprezzato col tempo"

L'ex chitarrista dei Guns N'Roses parla dell'ultimo album della band californiana.
Bumblefoot: "'Chinese Democracy' dei Guns N'Roses verrà apprezzato col tempo"

L'ex chitarrista dei Guns N'Roses Ron 'Bumblefoot' Thal sostiene che il molto criticato album della band capitanata da Axl Rose del 2008, "Chinese Democracy" (leggi qui la recensione), è un disco "unico nel suo genere" che verrà apprezzato con il passare del tempo. Thal entrò nella formazione californiana nel 2006 e partecipò alla realizzazione di "Chinese Democracy", disco che ebbe una gestazione lunghissima, ci sono voluti infatti ben tredici anni per farlo venire alla luce e, una volta pubblicato, non fu certo un campione di vendite.

Bumblefoot ha espresso la sua opinione sull'album al podcast 'Guitar Villains'. "A quel tempo, la gente continuava a parlare di come ci fosse voluto troppo tempo per farlo, troppi soldi e tutte quelle sciocchezze. E io dicevo sempre, aspettate venti anni. La gente dimenticherà tutte queste cose, tutta la zavorra che stanno cercando di appendere a questo disco. Verrà ascoltato per quello che è, verrà ascoltato come musica e si sentiranno molti strati di cose, una combinazione interessante di parti e persone e di cambiamenti nello stile e nella tecnologia succedutisi nel corso degli anni, diciamo dieci anni, [da] quando lo hanno iniziato a scrivere a [quando] arrivò sugli scaffali dei negozi. Non credo che nessun altro album nella storia del rock sia passato attraverso tutti questi cambiamenti. Quindi è un album molto speciale con molta storia all'interno di ogni canzone. E sono grato che mi abbiano coinvolto".

Ron Thal non ha mai annunciato ufficialmente la sua uscita dai Guns N'Roses, ma una fonte ha confermato al giornalista Gary Graff, nel 2015, che il chitarrista lasciò il gruppo alla fine della seconda residency della band a Las Vegas nel 2014. Lui in seguito rivelò che si voleva concentrare sulla carriera solista e su altri progetti dopo otto anni con la band di "Paradise City".

In un'intervista del 2017, rilasciata alla stazione radio di Detroit WRIF, disse che gli sarebbe suonato "un po' strano" l'andare a vedere in concerto la reunion parziale dei Guns N' Roses.

"Io ho lasciato la band, loro sono andati avanti e io sono andato avanti. E poi, cosa devo fare? Se vado tra il pubblico tutti diranno, 'Ehi, tu stavi lì'. Sarebbe troppo strano. Auguro loro ogni bene, ma andare fisicamente [a vederli], dopo centinaia di volte sul palco con loro, sarebbe davvero surreale. Lo descrivo sempre come l'andare a vedere il matrimonio della tua ex ragazza. Con questo non intendo mancare di rispetto, auguro loro ogni bene e sono felice che lo stiano facendo così bene. Ma per me andare a vederli, provocherebbe solo un sacco di cose. Quindi è meglio che io faccia le mie cose, loro stanno facendo le loro e tutti ci auguriamo, da lontano, il bene a vicenda. Sono davvero felice per loro, in questo momento sono in cima al mondo, buon per loro".

Lo scorso settembre, Thal disse a Jam Man che "a volte andava d'accordo e a volte no" con gli altri membri della band mentre ne faceva parte.

"Quando un gruppo di ragazzi vive insieme per molti mesi alla volta, viaggiando da un posto all'altro vivendo una vita intensa mentre si possiede tutta un'altra vita a casa che richiede la propria presenza, ci sono molte cose che possono logorare una persona. E quando quella persona si logora, non sarà al meglio. E le altre persone, a seconda di chi sono, del modo in cui reagiscono nei confronti delle persone che sono logore e non al loro meglio, avranno delle reazioni e forse non tireranno fuori il loro meglio. Ed è molto facile per lo stress ottenere il meglio dalle persone in un ambiente di gruppo, che si tratti di una band, che si tratti di un ufficio, che si tratti di qualsiasi cosa. Questa è solo la natura degli esseri umani. Il modo in cui ci sentiamo è molto contagioso. Se una persona è disgustosa, tutti si sporcano. Se una persona è felice, tutti possono essere felici. Se una persona ride, tutti iniziano a ridere. Quindi è molto facile per noi, e quando dico noi intendo qualsiasi gruppo di persone reagire gli uni nei confronti degli altri in qualsiasi modo. Quindi, sì, ci sono state volte in cui andavamo molto d'accordo, [e] alcune volte in cui davvero non ci andavamo. Ma alla fine, quando sali sul palco, la maggior parte delle volte, dimentichi tutto e ti perdi nella musica, in quel momento ti diverti molto facendo musica e fai parte di un qualcosa che è più grande di noi e più significativo di qualunque cosa tu stia passando. Sei lì per centinaia o migliaia o decine di migliaia o quello che è, per tante persone che sono lì per essere felici. Ed è difficile non esserlo quando ne fai parte.".

Ron Thal attualmente è un membro dei Sons of Apollo, di cui fanno parte anche il batterista Mike Portnoy, il tastierista Derek Sherinian e il bassista Billy Sheehan. Il gruppo ha pubblicato lo scorso mese di gennaio il suo secondo album in studio, "MMXX".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.