Warner Music: Simon Robson è il nuovo presidente internazionale

Il manager avrà il compito di guidare le operazioni del gruppo sui mercati al di fuori di USA e Regno Unito
Warner Music: Simon Robson è il nuovo presidente internazionale

Simon Robson è stato nominato presidente per il settore musica registrata del Warner Music Group: al manager sarà affidato il compito di dirigere le operazioni della multinazionale sui mercati al di fuori di Stati Uniti e Gran Bretagna. La sede operativa di Robson sarà Londra, dove riferirà all’ad Max Lousada.

In forze al gruppo da oltre vent’anni e dal 2015 presidente di Warner Music Asia, Robson ha consolidato la presenza di WMG sui mercati asiatici nel periodo del boom digitale, lanciando contestualmente nuove realtà discografiche come le label Spinnin’ Asia e +809.

“Nella maggior parte dei luoghi del pianeta, la musica domestica è sempre più importante e influente”, ha commentato l’ad di WMG Max Lousada: “Allo stesso tempo, abbiamo il potere di fare nascere carriere in tutto il mondo, da quasi tutti i territori. La musica viaggia più veloce e più fluida che mai. La prospettiva mondiale e l'esperienza dinamica di Simon saranno inestimabili, perché investiremo nella nostra crescita globale, accelereremo la nostra spinta verso i mercati emergenti e costruiremo una piattaforma ‘one Warner’ per i talenti. Ha una straordinaria esperienza nel crescere artisti locali con un potenziale globale, coltivare un nuovo pubblico per le nostre superstar mondiali e promuovere una cultura di collaborazione, apertura e creatività".

“La nostra attività è più internazionale che mai, con musica incredibile proveniente da tutte le parti del globo”, gli ha fatto eco lo stesso Robson: “Non vedo l'ora di aiutare a costruire i nostri elenchi locali, promuovere una sorta di semina artistica in tutti i territori e sviluppare carriere globali a lungo termine per i nostri artisti.

Le strade per il successo internazionale si stanno moltiplicando rapidamente, e sarà fantastico lavorare con la leadership di talento della Warner in tutto il mondo, molti dei quali ho già avuto il piacere di conoscere nel corso degli anni. Ho imparato tanto dal mio periodo in Asia, sono lieto di assumere questo nuovo entusiasmante ruolo e sono estremamente ambizioso per i nostri artisti, la nostra gente e il nostro futuro".

Nel suo nuovo ruolo, Robson lavorerà anche a stretto contatto con Eric Wong, Presidente e Chief Marketing Officer & Recorded Music, e Maria Weaver, la presidente di WEA nominata di recente.

Robson - il cui successore a Warner Music Asia non è ancora stato nominato - ha iniziato la sua carriera alla Warner Music nel 1998, iniziando come direttore finanziario per la regione dell'Asia del Pacifico dell'azienda. Dopo un periodo alla Warner Music Japan, nel 2004 è diventato VP of Operations and Finance for Europe. Robson è stato nominato COO e CFO di Warner Music UK nel 2007 e ha ricoperto questo ruolo per più di sette anni prima di recarsi a Hong Kong nel 2015 per dirigere Warner Music Asia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.