All’asta l’album autografato da John Lennon al suo assassino

La copia di ‘Double Fantasy’ con la quale Mark David Chapman approcciò l’ex Beatle poco prima di ucciderlo sarà battuta per almeno 400mila dollari
All’asta l’album autografato da John Lennon al suo assassino

La copia di “Double Fantasy” che Mark David Chapman si fece autografare da John Lennon poche ore prima di ferirlo a morte con colpi di armi da fuoco l’8 dicembre del 1980 nell’Upper West Side newyorchese sarà messa all’asta a partire dal prossimo 23 novembre: a mettere all’incanto l’oggetto sarà la casa Goldin Auctions. Il 33 giri oggetto della vendita - il quinto (e ultimo) pubblicato insieme dall'ex Beatle e Yoko Ono (i precedenti sono "Unfinished Music n°1", "Unfinished music n°2", "Wedding Album" e "Some time in New York City"), uscito il 17 novembre del 1980 - sarà corredato da certificato di autenticità, e caratterizzato, oltre che dall’autografo del già Fab Four, da diversi segni sulla copertina lasciati dalla polizia che lo sequestrò come prova nell’ambito delle indagini sulla tragica morte dell’artista.

John Lennon, 40 anni dalla morte: leggi tutti gli articoli

La copia di “Double Fantasy” fu fatta autografare da Chapman a Lennon intorno alle 17 dell’8 dicembre appena fuori dal Dakota, il complesso residenziale all’angolo tra la 72esima strada e Central Park West mentre l’artista, insieme alla moglie e ad alcuni elementi dello staff del network radiofonico RKO, si stava recando per una session di lavoro ai Record Plant Studios. Lennon e la Ono fecero ritorno al Dakota alle 23 e 50 dello stesso giorno: Chapman colpì l’artista alle spalle con cinque colpi di calibro 38 mentre la voce di “Imagine” stava attraversando l’ingresso del residence affacciato sulla 72esima strada. Secondo la ricostruzione fornita anche dalla Goldin Auctions, la copia di “Double Fantasy” autografata fu nascosta da Chapman in una fioriera nelle vicinanze del Dakota, e rinvenuta  solo dopo l’omicidio, per essere consegnata alla polizia ed essere acquisita come prova.

Il disco fu venduto per la prima volta nel 1999 per la cifra di 150mila dollari: nel 2003 il cimelio passò di mano per l’ultima volta alla cifra di 850mila dollari. Successivamente la copia fu messa in vendita nel 2017 al prezzo di un milione e mezzo di dollari. “Double Fantasy” fu accolto da critiche piuttosto negativa nei giorni immediatamente successivi alla sua pubblicazione: la morte del suo coautore, tuttavia, ebbe una tale eco emotiva da portare il titolo non solo a diventare un successo commerciale, ma anche a vincere il titolo di “Album dell’anno” ai Grammy Awards che si sarebbero tenuti due mesi dopo la scomparsa di Lennon, il 24 febbraio del 1981.

Chapman sta scontando una condanna all’ergastolo presso il Wende Correctional Facility di Alden, nello stato di New York: il sessantacinquenne originario di Fort Worth, in Texas - al quale lo scorso mese di agosto è stata negata per l’undicesima volta la libertà condizionale - potrà presentare nuovamente istanza per godere dei benefici di legge nel 2022.

Dall'archivio di Rockol - Le frasi memorabili di John Lennon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.