Beatles, i dischi di Natale per il fan club: 1966. Ascolta

Inviati solo agli iscritti, sono oggi oggetti per collezionisti
Beatles, i dischi di Natale per il fan club: 1966. Ascolta

Per il disco natalizio del 1966 i Beatles decisero un sostanziale cambio di passo rispetto ai precedenti. Anziché improvvisare dialoghi e battute su una traccia di massima, scelsero di attenersi rigorosamente a una sceneggiatura. Non a caso il titolo del disco è "Pantomime. Everywhere It’s Christmas": dove “pantomime” non è inteso, ovviamente, nel significato originario di “narrazione senza parole, con gesti ed espressioni”, che da noi si definiscono tecnicamente “mimogrammi”, ma in quello, tipicamente britannico, di tradizionale rappresentazione natalizia per bambini, solitamente interpretata da personaggi “tipicizzati” – quasi come maschere della commedia dell’arte – che cantano filastrocche e recitano scenette dialogate. Quelle stesse pantomime, quindi, che già erano state la formula dei loro “Christmas Show” del 1963 e 1964.


Era venerdì 25 novembre del 1966 quando i quattro si ritrovarono nello studio di registrazione ricavato dal seminterrato della sede della Dick James Music, la casa di edizioni musicali che li rappresentava, per interpretare un testo evidentemente debitore del sense of humour del “Goon Show”, la trasmissione radiofonica umoristica della BBC, trasmessa dal 1951 al 1960 e ideata da Spike Milligan, sulla quale si era formato il gusto del surreale e del bizzarro tipico in particolare di John Lennon ma comune anche agli altri tre Beatles (e che fu il brodo di coltura dei Monty Python).
La sceneggiatura era divisa in scene, intitolate come segue (anche sul lato B della copertina del disco):

Song: Everywhere It’s Christmas
Orowayna (Corsican Choir and Small Choir)
A Rare Cheese (Two Elderly Scotsmen)
The Feast
The Loyal Toast
Podgy The Bear And Jasper
Felpin Mansions: Part One (Count Balder And Butler)
Felpin Mansioni: Part Two (The Count And The Pianist)
Song: Please Don’t Bring Your Banjo Back


Mal: Everywhere It’s Christmas
Reprise: Everywhere It’s Christmas

“Mal” è Mal Evans, fedele scudiero dei Fab Four, qui alla sua prima di tre partecipazioni al Christmas Record.

Sempre sulla copertina erano riportati i testi delle due canzoni:

"Please Don’t Bring Your Banjo Back"

Please don’t bring your banjo back,
I know where it’s been.
I wasn’t hardly gone a day
When it became the scene.
Banjos, banjos all the time –
I can’t forget that tune –
And, if I ever see another banjo
I’m going out to buy a big balloon!

"Everywhere It’s Christmas"

Everywhere it’s Christmas,
Everywhere it’s song.
London, Paris, Rome, New York
And Tokyo, Hong Kong.
Everywhere it’s Christmas –
I’m off to join the cheer;
everywhere it’s Christmas
at the end of every year.

Stavolta le note di copertina non erano firmate da Tony Barrow, ma dalle segretarie dell’Official Fan Club, Anne Collingham e Freda Kelly. Da notare che “Anne Collingham” non esisteva: era un personaggio fittizio inventato da Tony Barrow.

La copertina, a colori, sulla quale - sforzandosi - si può distinguere la sagoma di un cavallo (di un cavallo da pantomime, quelli formati da due uomini in costume), fu disegnata da Paul McCartney in persona, in stile floreale.
Paul McCartney: “La copertina l’ho disegnata io. Se guardate bene, raffigura un cavallo buffo. O almeno: io riesco a vedercelo, non so voi”.

La registrazione del 25 novembre fu editata e mixata da Tony Barrow e Geoff Emerick venerdì 2 dicembre, e come al solito il nastro fu spedito alla Lyntone perché ne ricavasse il consueto flexi disc. La durata, però, superiore ai sei minuti, stavolta risultava eccessiva perché la pantomime potesse stare su un solo lato del dischetto; e così, caso unico nella storia dei "Christmas Record" dei Beatles, il flexi del 1966, prodotto col numero di catalogo LYN 1145, è inciso su entrambe le facciate.
Il flexi disc fu spedito agli iscritti britannici del fan club il 16 dicembre 1966. Gli iscritti statunitensi, ancora una volta, furono accontentati con una cartolina.

Franco Zanetti

Il testo di questo articolo è tratto, per gentile concessione dell'editore e dell'autore, da "Il Natale dei Beatles", di Renzo Stefanel e Franco Zanetti, pubblicato da Giunti nel 2016.


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/EVQEHnGuZsjb8cfw_NwOeHHJypA=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/natale-dei-beatles.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.