Damon Albarn, dichiarazione d'amore ai Joy Division

Il leader di Blur e Gorillaz: 'Il loro sound era unico, perché...'
Damon Albarn, dichiarazione d'amore ai Joy Division

Un profondo attestato di stima molto vicino a una dichiarazione d'amore incondizionato nei confronti dei Joy Division è stato affidato dal frontman dei Blur e Gorillaz Damon Albarn al podcast dedicato a quella che fu la band di Ian Curtis Transmissions: The Definitive Story.

Il frontman e cantautore - solo uno dei tanti ospiti coinvolti nell'iniziativa, che ha beneficiato dei contributi di, tra gli altri, Bono, Johnny Marr, Liam Gallagher e Jonny Greenwood dei Radiohead - ha spiegato come la particolarità del sound della band di "Unknown Pleasures" risieda nella "somma delle elementi e dell'atmosfera che riuscivano a creare: una cosa che sulla carta non dovrebbe funzionare che pure, nel loro caso, ha funzionato".

"In giro non c'è nulla di simile, nessun altro ha il sound dei Joy Division", ha proseguito Albarn: "Si sono costruiti la propria sonorità come qualsiasi altra band degna di questo nome. E' questo che li ha resi grandi". Merito, secondo l'artista, anche delle session di registrazione in studio, effettuate in presa diretta: "Il fatto è che i loro dischi li hanno registrati suonando tutti insieme. Ecco perché, a volte, sembra che non siano del tutto a tempo e che stiano lottando per suonare bene, perché non è affatto facile fare quello che facevano".

"E in più avevano la follia di Ian", ha concluso Albarn: "Era sopra a tutto. Il suo cantato era frammentato esattamente come lo era la base musicale, e la sua mente andava con lo stesso passo. Il risultato è l'obbiettivo che tutta la buona musica dovrebbe avere".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.