A Tom Morello non piace che i sostenitori di Trump cantino "Killing In The Name"

Il chitarrista ha scritto sui social: "Non è esattamente quello che avevamo in mente quando abbiamo scritto la canzone..."
A Tom Morello non piace che i sostenitori di Trump cantino "Killing In The Name"

Tom Morello ha condiviso le sue opinioni riguardo a un gruppo di sostenitori di Donald Trump che hanno usato la canzone "Killing In The Name" di Rage Against The Machine per fare campagna per il candidato presidente. Mentre il mondo attende notizie su chi sarà definitivamente il prossimo presidente degli Stati Uniti, ieri è apparso online un video che mostrava un gruppo di persone a Filadelfia che rappavano e ballavano sulle note di 'Killing In The Name' mentre sventolavano e indossavano bandiere a sostegno di Trump.

Il singolo esplicito e politicamente schierato del 1992, che compare nell'omonimo album di debutto della band, è stato scritto contro il razzismo istituzionale, la brutalità della polizia e lo stato. Morello ha chiarito in passato di non essere un fan di Trump, definendolo un "demagogo dalla faccia arancione" in un'intervista a Nme, e poi durante un'esibizione del 2017 si è presentato con il messaggio "Fanculo Trump" sul retro della sua chitarra. Il chitarrista, condividendo il video dei sosteniori, ha twittato: "Non è esattamente quello che avevamo in mente". Morello non è l'unico a rispondere al video, una marea di persone hanno palesato il proprio disappunto. 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.