Addio al fotografo Baron Wolman

Aveva 83 anni e fotografò grandi come Janis Joplin, Grateful Dead, Jimi Hendrix, Bob Dylan, Tina Turner, Pete Townshend.
Addio al fotografo Baron Wolman

Lo scorso 2 novembre è morto all'età di 83 anni, a causa di complicazioni sopravvenute alla SLA di cui soffriva, il fotografo Baron Wolman, che per la rivista Rolling Stone, ha immortalato, tra gli altri, Janis Joplin, i Grateful Dead, Jimi Hendrix, Bob Dylan, Tina Turner, Pete Townshend.

"È con il cuore triste che annunciamo la scomparsa di Baron Wolman il 2 novembre 2020", ha dichiarato in una nota Dianne Duenzl, la sua rappresentante. “Baron è morto in pace all'età di 83 anni, dopo una battaglia con la SLA. Le immagini di Baron ci hanno fornito un riflesso raro, completo e accurato di quel tempo eseguito da un artista dotato la cui intelligenza visiva è insuperabile."

Wolman, sapendo che la fine era vicina, ha voluto salutare con un messaggio pubblicato il 4 ottobre sul suo account Facebook. “Proprio come il sole tramonta sul Pacifico, così sta per tramontare anche la mia vita. Un anno fa mi è stata diagnosticata la SLA, una malattia per la quale non esiste una cura. Triste a dirsi, ora sono allo sprint finale."

"Wolman ha documentato un'era e l'ha definita in immagini per generazioni di appassionati di musica", ha dichiarato Greg Harris, CEO e Presidente della Rock & Roll Hall of Fame. "Le [sue] iconiche fotografie sono una finestra su un momento molto importante nella storia sociale del nostro paese. Le sue copertine per Rolling Stone hanno reso icone i musicisti immortalati".

Della sua esperienza con Rolling Stone disse: "La possibilità di far parte dei primi giorni di Rolling Stone è venuta all'improvviso. Ha liberato le forze creative latenti come fotografo che non sapevo di possedere e lavorare con la rivista ha definito la mia carriera. Ho amato la musica e i musicisti e ho sempre cercato di onorarli e mostrarli rispettosamente nella loro migliore luce possibile".

Baron Wolman era nato a Columbus, Ohio, il 25 giugno 1937. Iniziò a interessarsi di fotografia mentre prestava servizio nell'esercito come ufficiale di controspionaggio a Berlino. Mentre era lì, Wolman vendette il suo primo servizio fotografico, una storia sulla vita dietro l'allora nuovo muro di Berlino. Dopo il congedo dall'esercito, si trasferì in California per intraprendere la carriera di fotoreporter.

In un'intervista con il Sonoma County Independent, Wolman così descrisse l'emozione del suo lavoro. "Ho cercato di immortalare l'entusiasmo per i concerti. È molto difficile, con una fotografia, catturare la dinamicità di un concerto. Cerchi di vedere qualcosa nel viso, nel linguaggio del corpo, la luce. Ovviamente a quei tempi era molto più difficile; non c'erano macchine fotografiche automatiche, quindi ottenere una fotografia decente era una vera sfida tecnica. Ma la cosa davvero grande era poter salire sul palco con le persone, senza alcun problema. Per [fotografare] Tina Turner, ero probabilmente a tre metri, potevo annusarla."

Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.