Kylie Minogue e la (mancata) collaborazione con Prince

La canzone che avrebbe dovuto cantare si intitola "Baby Doll" ed è tuttora inedita
Kylie Minogue e la (mancata) collaborazione con Prince

Intervistata in occasione dell'imminente pubblicazione del suo nuovo album, il quindicesimo, che si intitola "Disco" ed uscirà venerdì 6 novembre (del quale ha già anticipato due canzoni, "Magic" e "I love it"

la cantante australiana ha raccontato di un suo incontro con Prince, risalente ai primi anni Novanta.

"Abbiamo parlato un po', mi ha chiesto se scrivevo testi, e io gliene ho fatti legegre alcuni - però all'epoca non avevo ancora cominciato a farlo seriamente. Lui mandò il suo autista a consegnarmi una cassetta con una sua canzone, 'Baby Doll', che però non venne mai pubblicata. La proposta era che io la cantassi e che lui suonasse la base musicale, ma i miei produttori non erano d'accordo. Non so dove sia finita, quella canzone..." 

Secondo il "Prince Vault", "Baby Doll" risale alla fine di aprile - inizio maggio del 1992, e fu registrata agli Studios 301 di Sydney, in Australia, durante il "Diamond and Pearls Tour" (insieme a "Goldnigga", "Deuce & A Quarter", "Goldie’s Parade", "Everybody Get On Up" e "A 1,000 Hugs And Kisses"); risulta che sia stata suonata dall'intera band, dato che è etichettata come "Prince and the New Power Generation".

Nell'intervista Kylie Minogue ha anche spiegato di avere in progetto - Covid permettendo - di portare in tour il suo nuovo album.

"Mi piace l'idea di un concerto in cui la gente quasi non stia a guardare cosa succede sul palco e si diverta principalmente ballando".

Sabato 7 novembre è previsto uno speciale livestream intitolato "Kylie: infinite disco", del quale potete vedere qui un'anticipazione, "Say something"


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.