Spotify, aumenti degli abbonamenti in arrivo

Lo conferma l'ad Daniel Ek: 'Ce lo suggeriscono i mercati'
Spotify, aumenti degli abbonamenti in arrivo

I risultati del terzo trimestre 2020 pubblicati ieri, giovedì 29 ottobre - utenti in crescita ma ricavi medi per utente in calo - porteranno Spotify a ritoccare al rialzo il prezzo degli abbonamenti: a renderlo noto è stato il cofondatore e amministratore delegato dalle piattaforma di streaming svedese, Daniel Ek. "I riscontri che ci hanno offerto i mercati dove abbiamo alzato il costo degli abbonamenti ci dicono che i nostri utenti continuano a considerare Spotify un servizio eccezionale, dimostrando di essere disposti a pagare di più", ha chiarito il manager: "Così innalzeremo ulteriormente il prezzo del servizio, specie nei mercati dove siamo ben posizionati rispetto alla concorrenza e dove la frequentazione oraria della piattaforma è alta".

Spotify, secondo quanto dichiarato da Ek, avrebbe pagato un miliardo di euro a trimestre ai titolari dei diritti per ogni trimestre del 2020: stando alle proiezioni commerciali riferite dal rapporto stilato dalla società, la società quotata sulla borsa di New York dovrebbe riuscire a distribuire un altro miliardo di euro alla fine degli ultimi tre mesi dell'anno.

Mentre non è stata resa nota l'incidenza degli abbonamenti di carattere familiare - che secondo gli analisti rappresenterebbero il 40% delle sottoscrizioni a pagamento al servizio, ma che Ek ha derubricato a "una discreta rappresentanza dei nostri utenti, cresciuta in percentuale negli ultimi anni" - sono state offerte delle prospettive precise - e ambiziose - riguardanti la raccolta pubblicitaria operata dalla piattaforma: secondo il direttore finanziario Paul Vogel i proventi da inserizioni, che attualmente rappresentano meno del 10% di quelli totalizzati da Spotify, potrebbero crescere fino a rappresentare la quasi totalità dei ricavi maturati dalla piattaforma.

Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.