Fedez per i lavoratori dello spettacolo: 'Ho riunito tanti artisti'

Il rapper milanese al lavoro su un grosso progetto di beneficenza per aiutare la categoria, tra le più colpite dalla crisi causata dall'emergenza epidemiologica. Con lui anche Il Volo e Ermal Meta?
Fedez per i lavoratori dello spettacolo: 'Ho riunito tanti artisti'

Fedez torna sui social per offrire alcuni aggiornamenti sull'iniziativa benefica alla quale sta lavorando da ormai diversi giorni per raccogliere fondi per aiutare i lavoratori del mondo dello spettacolo, una delle categorie più colpite dalla crisi causata dall'emergenza epidemiologica e dalle misure adottate dal governo per fronteggiare la pandemia (l'ultimo dpcm ha disposto di nuovo - tra le polemiche - la chiusura di sale da concerto e teatri, che avevano riaperto dopo lo stop forzato della scorsa primavera adattandosi alle norme per limitare i contagi e impedire l'ulteriore diffusione del virus). "Ho aspettato due settimane invano che qualcuno raccogliesse il mio appello perché non sarà una cosa che riuscirò a fare da solo, avrò bisogno di una mano da chi in questo momento ha strumenti e mezzi. Spero di riuscire a trovare dei buoni compagni di viaggio per realizzare quello che ho in testa. Sono incazzato, spaventato e confuso ma non voglio fermarmi, non voglio essere spettatore", aveva detto qualche giorno fa in alcune storie su Instagram l'ex giudice di "X Factor", annunciando di volersi prendere qualche giorno di pausa dai social per dedicare le sue energie all'iniziativa.

Pur senza entrare nei dettagli del progetto (che consisterebbe, stando alle anticipazioni dello stesso Fedez, nell'istituzione di un fondo attraverso la restituzione dell'anticipo minimo garantito da parte degli artisti che hanno rinviato le rispettive tournée a causa della pandemia), la voce di "Cigno nero" racconta ora di essere a buon punto con le lavorazioni e di essere riuscito a coinvolgere diversi artisti, pronti a mettersi a disposizione della causa per aiutare la categoria:

"In questo momento ci sono tantissimi artisti che si sono uniti per questo progetto. Stiamo lavorando di squadra in tanti. Ma soprattutto ci sono tanti lavoratori del mondo dello spettacolo che ci stanno dando una mano. È un lavoro complesso. Ci sono persone che lavorano giorno e notte a questa cosa. C'è positività e la voglia di fare qualcosa di bello per dare una mano al settore dei lavoratori dello spettacolo, che in questo momento insieme a ristoratori e negozianti è tra le categorie più colpite, perché fondamentalmente non c'è mai stata una ripartenza, purtroppo. Dobbiamo lavorare, c'è tanto da fare".

I dettagli del progetto saranno svelati la prossima settimana, fa sapere Fedez:

"Si stanno aprendo strade per poter fare qualcosa di bello. È una cosa più complessa rispetto alla raccolta fondi che abbiamo fatto io e Chiara in passato. Secondo il parere di tutti i ragazzi che stanno lavorando al progetto ad oggi non avrebbe molto senso chiedere la partecipazione agli italiani perché gli italiani in qualche modo nella prima fase del lockdown hanno dimostrato di avere un forte senso di solidarietà e credo che la stragrande maggioranza si sia già spesa. Per trovare aiuti a questa categoria bisogna muoversi in maniera diversa e questo richiede sforzi maggiori. Ma non ci fermiamo".

Ieri, a margine della conferenza stampa di presentazione del concerto tributo a Ennio Morricone in programma a Roma il 5 giugno 2021, i ragazzi de Il Volo hanno svelato di essere al lavoro su un progetto benefico per aiutare i lavoratori del mondo dello spettacolo, tra i settori più colpiti dall'emergenza, d'intesa con lo stesso Fedez e Ermal Meta. Il rapper dice:

"Tanti artisti si stanno spendendo personalmente per questa iniziativa, che tende a coinvolgere tutti, dai più grandi ai più piccoli".

Della squadra non dovrebbe far parte Laura Pausini. Tra le star del pop italiano, la voce di "Strani amori" è stata una delle prime ad appellarsi al governo già la scorsa primavera, in pieno lockdown, invitando le istituzioni a sostenere le maestranze che lavorano nel mondo della musica e dell'intrattenimento attraverso iniziative e fondi dedicati. Negli scorsi giorni ha liquidato così la proposta di Fedez: "Io faccio fatica a immaginare la gestione di questi fondi. Meglio affidarsi al governo, noi non possiamo farcene carico".

Dall'archivio di Rockol - racconta la emo-trap di "Paranoia airlines"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.