Rockol Awards 2021 - Vota!

John Lennon, quasi 40 anni dalla morte: la storia di "Jealous guy"

L'8 dicembre saranno quarant'anni dalla scomparsa dell'ex Beatles: lo ricordiamo con nove sue canzoni
John Lennon, quasi 40 anni dalla morte: la storia di "Jealous guy"

Tra le decine di canzoni che John Lennon ha dedicato a Yoko Ono, "Jealous Guy" non è solo quella melodicamente più riuscita, ma anche quella che riesce a dar vita a sentimenti complessi utilizzando poche e semplici parole.

Lontana dalla spensieratezza di altre dediche alla moglie (da "Oh Yoko!" del ’71 a "Dear Yoko" dell’80), ma anche dalla banalità lirica dell’altrimenti eccellente "Woman", "Jealous Guy" è un diamante che Lennon ha raffinato in tre anni di lavoro. La prima stesura data 1968: il pezzo si intitola "Child Of Nature", è un quadro spiritual ambientalista ispirato dal soggiorno in India ed è candidato all’ingresso nel "White Album" dei Beatles.  John ne utilizza la melodia delicata per trattare il tema della gelosia in una canzone-confessione che è anche una richiesta di perdono. Pubblicato nel 1971 nell’album "Imagine", il pezzo è significativo del nuovo approccio sperimentato da Lennon dopo la terapia e la fine dei Beatles: mettere a nudo sé stesso, persino i propri difetti. Nel testo il cantante arriva ad ammettere di avere “perso il controllo” e di avere “fatto male” alla sua lei facendola piangere, un riferimento al temperamento emotivo e a volte violento del musicista. In un altro passo, ammette di essere insicuro, una dichiarazione spiazzante proveniente da un artista apparentemente sprezzante e volitivo ma che, a quanto pare, viveva ai tempi nel timore di perdere l’amata Yoko.

L'8 dicembre, a 40 anni dalla morte di John Lennon, Rockol pubblicherà un ampio speciale a lui dedicato.

John Lennon, 40 anni dalla morte: leggi tutti gli articoli

Ricorda la donna: “Dopo esserci messi insieme, John mi fece scrivere una lista di tutti gli uomini coi quali ero stata a letto. Cominciai a farlo, poi realizzai che non si trattava di uno scherzo”.
Prodotta da Phil Spector e arrangiata in modo da riflettere la vulnerabilità del testo e del canto di John con gli archi di Torrie Zito e il pianoforte di Nicky Hopkins, questa apologia in musica è diventata una delle canzoni più celebri dell’artista e non è mai mancata nelle sue antologie postume.

Per la "Lennon Anthology" del 1998 è stata riesumata una versione registrata durante le medesime session del 1971, senza archi ma con un harmonium. La versione di grande successo dei Roxy Music del marzo 1981 si è trasformata da tributo del gruppo di Bryan Ferry (come recitava una scritta in copertina) in omaggio collettivo al musicista scomparso. La Emi ha stampato "Jealous Guy" su 45 giri solo nel 1985 (inspiegabilmente, sul retro compare "Going Down On Love" da "Walls And Bridges"; il 12” conteneva anche "Oh Yoko!") senza peraltro ottenere grande successo: l’originale arrivò al 65esimo posto contro il primo ottenuto dai Roxy Music.

Domani racconteremo la storia di "Give peace a chance"

Il testo sopra riportato è tratto da "John Lennon", pubblicato nella collana "La storia del rock - i protagonisti" curata da Ezio Guaitamacchi per Hoepli Editore, per gentile concessione del curatore e dell'editore.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/gJ9Qy-CFpq9wLcBU4qxOfuv0yMw=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/lennon-hoepli.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.