Chi sono Wrongonyou, Gavio, Merlot e Ginevra, stasera in tv

I quattro cantanti si sfideranno nella prima puntata di AmaSanremo, la serie di appuntamenti in seconda serata su Rai1 che rappresentano le semifinali di "Sanremo Giovani".
Chi sono Wrongonyou, Gavio, Merlot e Ginevra, stasera in tv

Le selezioni dei giovani in gara al prossimo Festival di Sanremo entrano questa sera nel vivo con il debutto di "AmaSanremo", la serie di appuntamenti - cinque in totale - trasmessi in diretta in seconda serata su Rai1 (a partire dalle 22.45) che da oggi e fino al prossimo 26 novembre ogni giovedì sera vedranno la rosa dei 20 emergenti arrivati fino a questo punto delle selezioni, scelti tra i 961 iscritti, progressivamente ridursi a 10 nomi. I finalisti si contenderanno poi il 17 dicembre nella prima serata "Sanremo Giovani" i 6 posti disponibili per partecipare al Festival tra le "Nuove Proposte" (gli altri due arriveranno dal concorso di AreaSanremo, "parallelo" a quello della Rai): in quella stessa occasione Amadeus svelerà anche i nomi dei 20 cantanti in gara tra i "big". Sarà proprio Amadeus a condurre le cinque puntate di "AmaSanremo", spalleggiato dal comico Riccardo Rossi e da Ema Stokholma (che contemporaneamente farà una cronaca della serata su Radio2). I primi quattro cantanti a sfidarsi saranno Wrongonyou, Gavio, Merlot e Ginevra.

Gli sfidanti faranno ascoltare le canzoni presentate ai provini di "Sanremo Giovani". Wrongonyou è in gara con "Lezioni di volo", Gavio con "La mia generazione", Merlot con "Sette volte" e Ginevra con "Vortice". Le esibizioni saranno giudicate dalla giuria televisiva (composta da Morgan, Piero Pelù, Luca Barbarossa e dalla direttrice d'orchestra Beatrice Venezi), dalla commissione musicale (la stessa che si è occupata delle selezioni dei 20 tra i 961 iscritti, composta dallo stesso Amadeus insieme a Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis) e dal pubblico da casa attraverso il televoto. I due che nella media delle votazioni avranno ottenuto i punteggi più alti passeranno allo step successivo, la serata di "Sanremo Giovani" del 17 dicembre. Per gli altri due, la corsa verso Sanremo 2021 terminerà qui. 

Chi è Wrongonyou, in gara con "Lezioni di volo"

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/hm2OzXHVsE2-o_QAEB4AWA9SZsk=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fwww.raiplay.it%2Fresizegd%2F1280x-%2Fdl%2Fimg%2F2020%2F10%2F22%2F1603339340245_WRONGONYOU.jpg

Wrongonyou, vero nome Marco Zitelli, romano classe 1990, ha esordito ufficialmente nel novembre del 2016 con l'Ep "The mountain man", pubblicato da Carosello Records - la stessa etichetta già dietro al successo di Levante, Coez e Thegiornalisti - e anticipato dai singoli "Rodeo", "Killer" e "The lake". Un anno e mezzo dopo, nella primavera del 2018, è uscito l'album "Rebirth", con lo zampino di Michele Canova (già al fianco delle principali star del pop italiano, da Tiziano Ferro a Jovanotti, passando per Giorgia), un mix di folk ed elettronica, tutto cantato in inglese,che lo ha portato ad esibirsi anche sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma al South by Southwest e al Primavera Sound. Nel 2019 la svolta in italiano con "Milano parla piano" e l'apertura dei concerti di Mika nella Penisola.


Chi è Gavio, in gara con "La mia generazione"

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/WhI6SV32Z_C4I30IvVvxTA_ZY7U=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fscontent-fco1-1.xx.fbcdn.net%2Fv%2Ft1.0-9%2F121785997_2852672704961462_6120647994228841892_o.jpg%3F_nc_cat%3D100%26ccb%3D2%26_nc_sid%3D730e14%26_nc_ohc%3DPs7dbik4Xf8AX8KW_96%26_nc_ht%3Dscontent-fco1-1.xx%26oh%3D0ba2075b09a7049705c2146e2efb1dc5%26oe%3D5FBF1BDC

Vero nome Gianfrancesco Cataldo, originario di Benevento, ha partecipato nel 2016 a "The Voice" su Rai2. Scelto da Emis Killa, non è riuscito a conquistare la finale del talent. Nello stesso anno si è iscritto al concorso per cantautori di Musicultura, vincendolo con "Marta". Il suo primo album, "Portaforuna", è uscito nel 2018. Di sé stesso dice: "Provo a fare il cantautore".


Chi è Merlot, in gara con "Sette volte"

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/qJNyDPL1XA6f-H8xuqUmeMz87bI=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fwww.raiplay.it%2Fresizegd%2F434x-%2Fdl%2Fimg%2F2020%2F10%2F22%2F1603339717617_M.E.R.L.O.T.jpg

 All'anagrafe Manuel Schiavone, nato nel 1998 a Grassano, in Basilicata, Merlot si è trasferito a Bologna nel 2017 e ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel mondo della musica. Nel 2019 ha pubblicato il singolo "Ventitrè" (4,1 milioni di ascolti su Spotify, non male per un emergente), seguito l'anno successivo da "Sparami nel petto" e "Lacrime da bere", i primi incisi per Virgin Records dopo la firma con l'etichetta del gruppo Universal.


Chi è Ginevra, in gara con "Vortice"

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Jzl1Q1bUajyALBsBlQF_ZILIQ20=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fwww.raiplay.it%2Fcropgd%2F1200x600%2Fdl%2Fimg%2F2020%2F10%2F22%2F1603339676910_GINEVRA.jpg

25 anni, torinese, Ginevra Lubrano è stata lanciata praticamente dallo stesso team che contribuì alla scalata al successo di Mahmood prima di "Soldi". Dopo l'Ep "Ruins", ha pubblicato quest'anno il mini album "Metropoli": la direzione musicale del progetto è di Francesco Fugazza, membro dei MUUT, il duo - composto insieme a Marcello Grilli - già al fianco del cantautore milanese. L'etichetta è invece Asian Fake, tra quelle che più di tutte hanno contribuito negli ultimi anni al ricambio generazionale della scena pop italiana, lanciando artisti come Frenetik&Orang3, i Coma Cose e Venerus. Il suo è un mix tra elettronica raffinata e pop. A settembre ha affiancato Ghemon sul palco di "Heroes" all'Arena di Verona.

Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.