Blink-182: ecco a chi si è ispirato Mark Hoppus per scrivere ‘What’s my age again?’

Il bassista e cantante della formazione californiana racconta la storia di uno dei brani più celebri della band.
Blink-182: ecco a chi si è ispirato Mark Hoppus per scrivere ‘What’s my age again?’

Era l’aprile del 1999 quando i Blink-182 - con all’attivo due album in studio (“Cheshire cat” del 1995 e “Dude ranch” del 1997) - hanno pubblicato il singolo “What’s my age again?”, anticipazione del loro terzo disco, “Enema of the state”, arrivato sui mercati nel giugno dello stesso anno. La canzone, tra i brani più celebri della band californiana anche grazie al suo video che vede Mark Hoppus, Tom DeLonge e Travis Barker correre nudi per le strade di Los Angeles, ha permesso alla formazione di San Diego di accrescere il proprio successo in tutto il mondo. 

A distanza di oltre vent’anni dalla pubblicazione di “What’s my age again?”, Mark Hoppus ha recentemente raccontando la storia del brano e ha rivelato quale è stata la fonte che ha ispirato la composizione del pezzo, scritto principalmente da lui insieme a Tom DeLonge - il quale ha lasciato la band di “Enema of the state” nel 2015 ed è stato sostituito da Matt Skiba.

A margine di una recente puntata del podcast del frontman dei Less Than Jake, Chris Demakes, il bassista e cantante dei Blink-182 ha raccontato che “stava solo scrivendo una canzone divertente" quando ha iniziato a lavorare su “What’s my age again?” e che per comporre il riff iniziale del pezzo ha tratto ispirazione da un brano dei Green Day, “J.A.R.”. 

Mark Hoppus ha narrato: “C’è una canzone dei Green Day, intitolata ‘J.A.R.’, nella colonna sonora del film ‘Angus’ [del 1995] e si apre con questo intro di basso che è davvero figo. Stavo cercando di imparare a suonare il pezzo con la chitarra. Ho sbagliato la sequenza di note e l’ho suonato in modo scorretto, e ho detto: ‘Oh, è una figata’”. Ha aggiunto: “Questa è stata la base per il riff d’apertura di “What’s my age again?”: io che cercavo di imparare a suonare ‘J.A.R.’ con la chitarra, facendo un casino e arrivando a qualcosa che mi piaceva perché diverso da quel brano”.

Nel video riportato di seguito è possibile ascoltare la chiacchierata completa di Chris Demakes con Hoppus, che con Travis Barker e Matt Skiba ha dato alle stampe il più recente album dei Blink-182, “Nine” (leggi qui la nostra recensione), a settembre del 2019.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.