I Beastie Boys schierano la loro "Sabotage" al fianco di Joe Biden

Il gruppo newyorkese concede per la prima volta l'utilizzo di una loro canzone per uno spot pubblicitario.
I Beastie Boys schierano la loro "Sabotage" al fianco di Joe Biden

I Beastie Boys non sono mai scesi a compromessi, alla loro integrità (e credibilità) morale hanno sempre tenuto, indi per cui non hanno mai concesso il via libera per poter usufruire di un loro brano per alcuna pubblicità. Ma esistono le eccezioni che confermano le regole e quindi il combo newyorkese ha concesso al candidato presidente democratico Joe Biden di usare la loro "Sabotage" nel suo ultimo spot per la campagna presidenziale.

Lo spot in questione ruota attorno a come la pandemia provocata dal diffondersi del Coronavirus abbia colpito l'industria della musica dal vivo, concentrandosi sui danni avuti dal Blind Pig, storica venue di Ann Arbor (Michigan). Nel club che è statao aperto nel 1971 hanno suonato grandi artisti come Joan Baez e i Nirvana. Nella clip si può vedere Joe Malcoun, il co-proprietario del locale spiegare, "Per 50 anni, il Blind Pig è stato aperto e affollato, ma ora è una stanza vuota. Questa è la realtà della risposta al Covid di Trump". E aggiunge ancora: "Questa è l'economia di Donald Trump: non ci sono piani e non sai come andare avanti. Mi fa arrabbiare molto. La mia unica speranza per la mia famiglia, per questa attività e per la mia comunità è che Joe Biden vinca queste elezioni".

Un rappresentante di Joe Biden ha dichiarato a Variety che i Beastie Boys hanno acconsentito all'utilizzo di "Sabotage" unicamente "per l'importanza delle elezioni". La canzone uscì nel gennaio 1994 in qualità di primo singolo di "Ill Comunication", il quarto album del terzetto composto da Ad-Rock, Mike D e MCA.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.