Lous and The Yakuza, una stella urban tra ritmi moderni e tribali

L’artista congolese, naturalizzata belga, autrice di brani come “Dilemme”, alla sua musica unisce anche il linguaggio del corpo e la danza, mischiando più influenze.
Lous and The Yakuza, una stella urban tra ritmi moderni e tribali
Credits: Manuel Obadia Wills

C’è qualche cosa di sciamanico e guerriero in Lous and The Yakuza e allo stesso tempo di dolce ed etereo. Marie-Pierra Kakoma, 24 anni, ha aggiunto la parola Yakuza al suo nome d’arte riferendosi a tutte le persone che lavorano al suo progetto, richiamandosi così alla sua passione per i manga e contemporaneamente all’organizzazione criminale tradizionale giapponese. È come se fosse un gioco di specchi, di sguardi, di prospettive che cambiano: è così anche per la sua musica. Possiede più chiavi di lettura, più forme d’arte che si intersecano, le stesse che l’hanno fatta diventare una delle nuove stelle della musica urban.

Il linguaggio del corpo
Lous ama il folklore, la danza, il linguaggio del corpo, la modernità e il tribalismo. Il singolo con cui ha debuttato in Italia un anno fa, “Dilemme” racconta la vita e le sue sfumature, l'amore così vicino all'odio, la gioia che si trasforma velocemente in sofferenza. Il brano fa riferimento alla scelta tra vivere una vita sociale o eremitica. A produrlo c’è anche El Guincho, colui che ha lavorato all’esplosione di un’altra femme, Rosalía. Il percorso non si ferma: è uscito il brano preferito dai figli di Madonna "Tout Est Gore", sempre nel 2019, poi l’introspettiva "Solo", e la punta di colore di "Bon Acteur". In mezzo, quest’anno, il remix di “Dilemme”, firmato da tha Supreme e dalla sorella Mara Sattei. Il suo stile musicale è unico: elegante e influenzato dalla strada, figlio delle città, ma anche delle foreste. Tra aggressività e dolcezza, violenza e pace, Lous si svela a cuore aperto e canta la delicatezza dei sentimenti, sempre in bilico fra gli stati d’animo. Proprio per questo, il suo album di debutto “Gore”, anticipato da un brano come “Laisse Moi” in collaborazione con Hamza, uno dei rapper più influenti della scena belga e francese, oltre che da “Amigo”, è considerato un punto di svolta.

Caricamento video in corso Link

Fra Africa ed Europa: una lotta contro il mondo
Nata nel 1996 in Congo, vive in Belgio dai 5 ai 9 anni per poi stare con la madre, in esilio politico, raggiungendo il resto della famiglia in Ruanda. Scopre l'Africa e la sua povertà, crescendo in luoghi in cui, come fantasmi, non hanno mai smesso di riecheggiare i racconti del genocidio. A 15 anni vola in Europa, dove completa gli studi, tenendo nel cuore la sua terra e la sua drammatica storia. Decide di studiare e di restare nel Vecchio Continente dove la musica prende il sopravvento, diventando passione e ossessione. La scelta non viene apprezzata dai genitori che non la supportano e decidono di chiudere ogni tipo di rapporto con lei. A 19 anni viene cacciata di casa. Aiutata dai suoi amici, decide di puntare tutto sul sogno di diventare una cantante professionista. Vive nella precarietà, scopre le luci e le ombre della strada dove subisce anche aggressioni e violenze che la segnano. Dorme nello studio musicale dove registra le sue canzoni. Entra ed esce dall’ospedale, anche il corpo, stremato da una malattia, non le dà pace. La sua vita è una lotta. Incide tutto quello che può: in tre anni realizza sette ep, 52 pezzi e canta su centinaia di palchi in Belgio. Un giorno, Miguell Fernandez, il suo editore, la scopre sul web. Ha 22 anni. E firma un contratto che realizza il sogno della sua vita: cantare.

Caricamento video in corso Link

Musica dell’anima
Nella sua voce si percepiscono le ferite, ma anche la voglia di rivalsa. La sua è una musica dalle radici europee e africane, americane, ha un sound dalle molteplici, forti identità. E soprattutto si muove per ritmo e immagini: evoca, come fossero degli spiriti, i sentimenti. Trap, hip hop contemporaneo francese, danza, folk, tutto trova un equilibrio che, nei suo video potenti e cinematografici, si mostra in tutta la sua forza.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.