Eddie Van Halen: il toccante messaggio di saluto della moglie

Janie Liszewski ha affidato ai social network le parole di congedo al marito.
Eddie Van Halen: il toccante messaggio di saluto della moglie

La vedova di Eddie Van Halen ha pubblicato sul suo account Instagram toccante messaggio di addio al marito. Janie Liszewski, da undici anni moglie del chitarrista scomparso lo scorso 6 ottobre a causa di un tumore alla gola all'età di 65 anni.

Queste le sentite parole usate da Janie per l'ultimo saluto al suo amore:

“Mio marito, il mio amore, il mio calore e la mia anima sono stati frantumati in un milione di pezzi. Non sapevo che fosse possibile piangere così tante lacrime o provare una tristezza così profonda. Il nostro viaggio insieme non è sempre stato facile ma alla fine abbiamo una intesa e un amore che saranno per sempre. Dire addio è la cosa più difficile che abbia mai dovuto fare, quindi dico ci vediamo, ti rivedrò presto in un posto senza dolore o tristezza. Per favore veglia su me e Kody. Ti amiamo e ci manchi tantissimo."

Il messaggio della moglie del musicista di natali olandesi giunge in coda a quelli che, moltissimi suoi colleghi, praticamente tutto il mondo della musica, sono piovuti nelle ore immediatamente successive alla sua morte in omaggio e in ricordo del grande chitarrista dei Van Halen che ha iniziato a combattere con questa malattia sin dal 2000, quando gli venne diagnosticato un cancro alla lingua. Eddie, anni dopo, dette la colpa per l'accaduto ai plettri per chitarra in metallo che aveva l'abitudine di tenere sempre nello stesso punto della bocca.

In un'intervista del 2015 rilasciata a Billboard, Van Halen rivelò infatti di aver smesso di fumare le sigarette e incolpò i plettri quale causa per il suo cancro. Disse: “Ho usato plettri di metallo - di ottone e rame – che tenevo sempre in bocca, nel punto esatto in cui ho avuto il cancro alla lingua. Inoltre, vivo praticamente in uno studio di registrazione pieno di energia elettromagnetica. Questa è una teoria. Voglio dire, fumavo e mi facevo un sacco di droghe e molto di tutto. Ma i miei polmoni sono completamente puliti. Questa è solo la mia teoria, ma i dottori dicono che è possibile”.

A smentire quella che Eddie Van Halen disse comunque di essere una sua teoria, fu il dottor Tom Micklewright, ufficiale medico presso il servizio di consulenza medica britannica Push Doctor. Questi spiegò ad Insider che i problemi di salute del musicista non erano probabilmente causati dai plettri. A sostegno della sua tesi Micklewright citò il fatto che né il rame né i metalli trovati nell'ottone sono considerati cancerogeni dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.