Thom Yorke ospite della Festa del Cinema di Roma. E c'è il biopic su Bowie

Il leader dei Radiohead parlerà delle grandi colonne sonore della storia del cinema e del suo rapporto con il grande schermo.
Thom Yorke ospite della Festa del Cinema di Roma. E c'è il biopic su Bowie

Thom Yorke sarà a Roma tra il 15 e il 25 ottobre come ospite dell'edizione 2020 della Festa del Cinema di Roma, la prima a misura di Covid-19. Il leader dei Radiohead sarà protagonista di uno degli eventi della sezione Incontri Ravvicinati in programma nell'ambito della quindicesima edizione del festival ospitato come da tradizione nel periodo autunnale dall'Auditorium Parco della Musica (gli altri avranno per protagonisti il regista britannico Steve McQueen, lo statunitense John Waters, gli italiani Damiano e Fabio D'Innocenzo, Gabriele Mainetti, i Manetti Bros, Gianfranco Rosi, il cineasta francese François Ozon, il danese Thopmas Vinterberg, la scrittrice britannica Zadie Smith e Francesco Totti, che presenterà il biopic sulla sua carriera). La partecipazione di Yorke, sempre più presente nel nostro paese (lo scorso 19 settembre a Bagheria, in Sicilia, si sono celebrate le nozze con l'attrice italiana Dajana Roncione, già diretta da registi come Michele Placido, Giuseppe Tornatore e Renato De Maria sul grande e sul piccolo schermo), nel cartellone è stata annunciata oggi.

L'incontro sarà incentrato sul rapporto del musicista con il grande schermo: Yorke parlerà delle grandi colonne sonore della storia del cinema. Nel 1998, quando i Radiohead erano già una solida realtà del rock internazionale grazie ad album come "Pablo Honey", "The bends" e "Ok computer", Thom Yorke partecipò alla colonna sonora non originale del film "Velvet Goldmine", realizzando tre cover di Bryan Ferry. Nel 2006 la sua "Aanalyse", tratta dall'album d'esordio come solista "The eraser", accompagnò i titoli di coda del film "The prestige" di Christopher Nolan. Tre anni più tardi, nel 2009, Yorke scrisse per la colonna sonora di "New moon", secondo capitolo della saga di "Twilight", con "Hearing damage". Alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia, due anni fa, si aggiudicò il premio come miglior brano originale con "Suspirium", dalla colonna sonora del remake del classico di Dario Argento "Suspiria", con regia dell'italiano Luca Guadagnino, da lui interamente composta.

L'ultimo passaggio del leader dei Radiohead in Italia in concerto risale all'estate dello scorso anno, quando il tour del progetto Tomorrow's Modern Boxes, composto insieme al produttore Nigel Godrich e all'artista visivo Tarik Barri, fece tappa anche a Roma, sempre al Parco della Musica. 

Tra i film che verranno proiettati in anteprima alla Festa del Cinema c'è anche "Stardust", il biopic su David Bowie diretto da Gabriel Range. Questa la trama: "Nel 1971, un David Bowie appena ventiquattrenne intraprende il suo primo viaggio in America con Ron Oberman, addetto stampa della Mercury Records, per promuovere il suo nuovo album, The Man Who Sold the World, e per incontrare un mondo non ancora pronto per lui. Durante questo frenetico viaggio, Bowie inizia lentamente a maturare il bisogno di reinventarsi per definire la sua vera identità d’artista; da questa intuizione nascerà il suo iconico e celestiale alter ego, Ziggy Stardust. Catturando il punto di svolta che ha dato il la alla sua carriera, Stardust offre un ritratto di David prima che diventasse Bowie, una delle più grandi personalità della storia della musica".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
8 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.