Judas Priest, quella volta che Rob Halford toccò la regina Elisabetta, infrangendo il protocollo reale

Il cantante nella sua biografia "Confess" racconta di aver incontrato Sua Maestà a un ricevimento a Buckingham Palace e di essere stato protagonista di una gaffe.
Judas Priest, quella volta che Rob Halford toccò la regina Elisabetta, infrangendo il protocollo reale

Nella sua biografia "Confess", uscita da pochi giorni, il frontman del gruppo heavy metal Judas Priest, Rob Halford racconta un episodio divertente avvenuto durante una vista alla regina Elisabetta nel 2005 a Buckingham Palace. "Al ricevimento c’era anche Cilla Black – si legge nel libro, citato dal Sun – con cui ero diventato inseparabile dal momento in cui le avevo confessato di essere gay. Al ricevimento lei mi disse “Ti andrebbe di incontrare la Regina?” e io risposi “Oh, sarebbe fantastico” e un minuto dopo la Regina era davanti a me". Ed è a quel punto che Halford, orgoglioso monarchico da quando la regina visitò la sua città natale di Walsall nel 1957, artista che oltre a questo non ha mai nascosto anche la sua omossesualità, è inciampato nel protocollo di Palazzo. 

Caricamento video in corso Link

"I ricevimenti sono una delle pochissime volte in cui Sua Maestà non indossa i guanti – ha continuato il cantante nel suo racconto – ma di solito tiene in mano un bicchiere, apparentemente per impedire alle persone di provare a stringerle la mano. Questa cosa non mi ha però fermato. Le ho teso la mano e Cilla mi ha dato una gomitata nelle costole. La regina mi ha guardato e mi ha sfiorato la mano con la punta delle dita. Poi mi ha lanciato uno sguardo leggermente sofferente e mi ha detto “Oh, l’heavy metal. Perché deve essere così rumoroso?” e io ho risposto “è così che possiamo sbattere la testa, vostra Maestà”. Cilla mi ha rifilato un’altra gomitata nelle costole, la Regina mi ha sorriso in modo regale….e se n’è andata". In seguito la Black ha spiegato ad Halford che aveva infranto il protocollo reale, ma ormai le due gaffe erano state fatte. Rob non è uno dei membri fondatori dei Judas Priest. Entrò a far parte della band sostituendo al microfono Al Atkins nel 1973. Lasciò poi il gruppo nel 1992, per farvi ritorno nel 2003. I Judas Priest sono una delle band fondamentali dell’universo metal e lo stile di Rob Halford ha fatto proseliti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 giu
Judas Priest in concerto
Ospite di: Ozzy Osbourne
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.