"Genova per voi" e l'importanza degli autori di canzoni

Riparte l'unico "talent" riservato a compositori e parolieri; la storia, finora
"Genova per voi" e l'importanza degli autori di canzoni

Per una decina d'anni, diciamo dal 2000 al 2010, ho dedicato parte del mio tempo libero a frequentare iniziative dedicate a cantanti emergenti, in veste di componente della giuria di un concorso o in veste di tutor (in particolare per iniziative benemerite come quella organizzata da Vittorio Sassudelli, quel Music Village che purtroppo non si tiene più da un po').
A un certo punto mi sono stancato di sprecare tempo e fiato: mi sono reso conto che, sempre escludendo qualche eccezione, gli aspiranti cantanti, cioè quelli che si pensano già artisti solo perché danno fiato alla bocca emettendo suoni con accompagnamento di musica, sono così presuntuosi che qualsiasi consiglio ricevano lo considerano se va bene inutile, se va meno bene offensivo. A darmi la spinta a smettere è stato un cantante che - dopo che gli avevo suggerito un modo diverso di interpretare una frase di una canzone - mi ha risposto "l'artista sono io, non tu". 
In seguito, mi sono dedicato a cercare di aiutare un'altra categoria di lavoratori della musica, purtroppo misconosciuta: quella degli autori di canzoni.


Gli autori di canzoni sono quelli grazie ai quali esistono le canzoni che i cantanti interpretano; ma il loro ruolo e la loro importanza sono ampiamente sottovalutati.
I nomi degli autori delle canzoni non sono (quasi) mai scritti in sovraimpressione o citati a voce nelle trasmissioni televisive (e anche su questo ho condotto una lunga e purtroppo inutile battaglia); non sono praticamente mai indicati per nome nei comunicati stampa che annunciano l'uscita di un nuovo disco; non sono riportati dalla maggioranza dei siti (molti del quali, peraltro, non autorizzati) che pubblicano i testi delle canzoni.
E' per questo che, alcuni anni fa, nel 2013, insieme a Gianpiero Alloisio abbiamo dato vita a un'iniziativa riservata esclusivamente agli autori di canzoni. Una selezione che avviene prima attraverso l'ascolto di due canzoni di un autore, poi attraverso l'incontro di persona con quelli che ci sono sembrati più dotati, infine con una settimana di laboratori durante i quali gli autori selezionati (una decina, massimo una dozzina) incontrano autori professionisti, scrivono canzoni nuove (da soli o insieme), e al termine della quale Universal Music Publishing individua un autore al quale proporre una collaborazione professionale.


Va specificato che né io né Alloisio chiediamo una compartecipazione economica agli autori; cioè, in ternini tecnici, non chiediamo royalties sulle loro canzoni né percentuali sulla loro attività futura.
Ci piaceva fare così, e abbiamo fatto male (scherzo, ma non del tutto) perché dalla prima edizione di "Genova per Voi" è uscita vincitrice Federica Abbate, che nel giro di qualche anno è diventata l'autrice italiana di maggior successo - e se avessimo chiesto a Federica una royalty sulle sue canzoni, adesso i nostri direttori di banca sarebbero più contenti.
Federica ha firmato numerose hit (per Baby K. e Giusy Ferreri, Loredana Berté, Boomdabash, Michele Bravi, Fedez, Fiorella Mannoia, Francesca Michielin, Noemi, Marracash, Eros Ramazzotti..) che le sono valse decine di dischi di platino. Ha firmato il singolo più venduto del 2019, "Una volta ancora” di Fred de Palma e Ana Mena, conquistando 5 dischi di platino in Italia e 4 in Spagna. Nell'estate 2020 è stata in classifica con "Karaoke" di Alessandra Amoroso e Takagi e Ketra (3 dischi di platino), "Mediterranea" di Irama (3 dischi di platino), "A un passo dalla luna" di Rocco Hunt e Ana Mena (2 dischi di platino). Per il singolo "Roma-Bangkok" di Baby K. e Giusy Ferreri ha ottenuto il disco di diamante. 
E pensare che Federica si è iscritta alla prima edizione di "Genova per Voi" solo grazie alla sua tenacia e alla mia disponibilità: venne da me il giorno seguente alla scadenza del bando, implorandomi di accettare ugualmente la sua iscrizione, e io cedetti all'insistenza, aprendole la strada per una carriera fortunata (e meritata).


Federica, peraltro, non è la sola ad aver "decollato" grazie a "Genova per Voi". Anche Emanuele Dabbono, dopo aver partecipato alla prima edizione, pur non avendo vinto ha iniziato una collaborazione con Tiziano Ferro, scrivendo canzoni come “Incanto”, “Il conforto”, “Valore assoluto”, “Lento/Veloce”, “Buona (cattiva) sorte”, e ottenendo vari dischi di platino.
Tra i vincitori delle scorse edizioni ci sono Simone Cremonini, che ha scritto per Emma, Marco Mengoni, Francesco Renga, Benji e Fede, Michele Merlo, Elodie e Marco Masini; Maria Luisa De Prisco, che ha firmato "Il peso del coraggio" (il brano che Fiorella Mannoia ha presentato al Festival di Sanremo del 2019); e Claudio Caponetti, fresco di debutto cantautorale per la Carosello. Ma anche altri, fra i partecipanti delle edizioni che si sono succedute negli anni, sono riusciti a mettersi in luce, come Viviana Strambelli, che lo scorso anno ha vinto il “Premio della Critica” e quello per la “Migliore Interpretazione” al Premio Bianca d’Aponte e il premio SIAE Fabrizio De André; o Vincenza Casati, che recentemente ha firmato tre canzoni per Mietta ("Milano è dove mi sono persa", "Cloro" e "Spritz Campari"). Una menzione particolare va a Willie Peyote, rapper e cantautore torinese, vincitore dell'edizione 2014 di "Genova per Voi", oggi considerato una delle figure di spicco della scena rap/cantautorale italiana. 


L'iniziativa di Alloisio e mia, insomma, ha dato buoni risultati. Non senza fatica, perché il sostegno economico della SIAE, la collaborazione di amministrazioni comunali come quelle di Genova, Ovada e Varazze, e l'appoggio di Universal Music Publishing (che ad aprile 2020, in pieno lockdown, ha firmato un contratto con Alessandro La Cava, giovanissimo finalista della sesta edizione) sono - benché graditissimi ed essenziali - appena sufficienti a uscire economicamente alla pari da ogni edizione (fra l'altro, i partecipanti alla fase finale sono ospitati gratuitamente per tutte le giornate dei laboratori).
La prossima edizione di "Genova per Voi", nata sotto il segno del COVID, con tutte le complicazioni conseguenti, sarà più difficile e faticosa del consueto; si è deciso di "spezzarla" fra 2020 e 2021, e le iscrizioni si sono aperte ieri per chiudersi il 15 dicembre 2020 mentre i laboratori si terranno in primavera, sperando che si posano svolgere con la presenza fisica dei finalisti - e non da remoto.
Per questo ho deciso di fare uno strappo a una mia regola precisa, che è quella di non scrivere su Rockol delle iniziative extragiornalistiche di cui mi occupo: perché quest'anno si prospetta difficile, per "Genova per Voi". E volevo raccontare cos'è a chi non lo conoscesse ancora e potesse essere interessato.

Franco Zanetti

Music Biz Cafe, parla Luca De Gennaro (Direttore VH1 Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.