Skunk Anansie: rimandati (e ridimensionati) i concerti in Italia

I due live della band inglese previsti per il prossimo novembre saranno recuperati con una sola serata il prossimo maggio
Skunk Anansie: rimandati (e ridimensionati) i concerti in Italia

La permanenza dell'emergenza sanitaria da Covid-19 ha costretto la band di Skin a cambiare i propri piani: gli Skunk Anansie, attesi i prossimi 15 e 16 novembre in Italia, al Fabrique di Milano, per due tappe del tour celebrativo per il venticinquennale dalla fondazione del gruppo, hanno rimandato alla prossima primavera il loro appuntamento con i fan italiani. La formazione londinese sarà di scena sempre al Fabrique, nel capoluogo lombardo, solo il prossimo 15 maggio. Il comunicato ufficiale diffuso dagli organizzatori non specifica se il nuovo show prevederà la presenza degli ospiti speciali - la cui identità, in ogni caso, non era stata rivelata - come i due annunciati in precedenza: i biglietti già emessi saranno comunque ritenuti validi per la nuova serata.

La frontwoman del gruppo è tornata di recente a far parlare di sé in seguito all'annuncio delle nozze con la sua compagna, la performer, scrittrice e promoter canadese - ma da anni residente a New York - Rayne Baron, meglio nota con lo pseudonimo di Ladyfag. Solo qualche giorno prima Skin aveva rilasciato dichiarazioni piuttosto pesanti nel corso di un'intervista al Guardian, accusando l'industria musicale e i media britannici di razzismo:

"Non ci avviciniamo neanche lontanamente al riconoscimento che meritiamo, perché i nostri volti non erano ciò che l'establishment voleva per definire la Gran Bretagna. Così tanta storia nera è stata cancellata, e gli Skunk Anansie fanno parte di quella storia nera britannica"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.