Noel Gallagher: "La più grande del mondo è la c***o di Taylor Swift. Cosa? Vaffanculo”

L'ex chitarrista degli Oasis esprime il proprio pensiero sulle nuove rockstar. O presunte tali.
Noel Gallagher: "La più grande del mondo è la c***o di Taylor Swift. Cosa? Vaffanculo”

E' un Noel Gallagher senza filtro (come sovente accade) quello che è stato ospite del podcast di Matt Morgan. Questa volta a cadere sotto la mannaia delle sue riflessioni sullo stato della musica sono due tra i musicisti di maggiore successo degli ultimi anni: la popstar statunitense Taylor Swift e il cantautore britannico Ed Sheeran. Ma, in realtà, chiama in causa tutta la nuova musica in generale.

Queste sono le parole che ha usato l'ex chitarrista degli Oasis per esprimere il proprio pensiero: “La musica ora è lo stile sulla sostanza. Trovo che questi giovani sullo scacchiere musicale abbiano un look fottutamente fantastico, hanno i tatuaggi e l'immagine e tutte quelle fottute cazzate ma in realtà siano solo merda, non dicono niente. Gli artisti più venduti sono una merda, mentre quando sono venuto su io gli artisti più venduti erano i migliori. La più grande band del mondo era di solito la migliore band del mondo. La cosa più grande del mondo è la cazzo di Taylor Swift. Cosa?! Vaffanculo.”

Noel ha ampliato il suo discorso citando per nome e cognome quelle che ritiene siano delle vere rock star: “Non ci sarà mai un altro David Bowie, non ci sarà mai un altro Marc Bolan, non ci sarà mai un altro Freddie Mercury, vere rock star.

Io non mi considero una rock star, sono più un cantautore che lavora sodo, intendo dire delle vere e proprie sgargianti rock star. Non ci saranno persone così perché i musicisti non faranno mai quel tipo di soldi, quelli a cui piace Ed Sheeran. Non ci saranno più jet privati ​​o David Bowie alla stazione di King's Cross vestito da nazista, non ci sarà più niente di tutto questo, perché le persone saranno intimorite dai social media.”.

Queste frasi di Gallagher giungono a qualche giorno di distanza dall'aver dichiarato, al Daily Star, che le popstar americane sono vittime di una iper sessualizzazione prendendo ad esempio la performance di Miley Cyrus ai recenti MTV Video Music Awards. "Quella donna terribile che è Miley Cyrus era sopra la sfera e stava facendo le sue cose e persino mio figlio di nove anni ha detto: 'Perché il cameraman inquadra solamente le sue gambe?'".

Lanciando in chiusura la sua invettiva contro gli Stati Uniti: "Negli Stati Uniti le donne sono vittime di sessualizzazione. La cultura britannica non avrebbe mai sessualizzato una donna. Tutto questo nasce dall'America, dalla sua cultura stupida e immatura".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.