Brian May (Queen) rivela che un problema allo stomaco lo ha ‘quasi ucciso’

“Ero a un passo dalla morte. Ma sto bene. Sono qui”, rassicura il chitarrista della band un tempo guidata da Freddie Mercury, che nel frattempo ha pubblicato una nuova anticipazione dall'album dal vivo di prossima uscita “Live around the world”.
Brian May (Queen) rivela che un problema allo stomaco lo ha ‘quasi ucciso’

A margine di una recente intervista rilasciata al giornale britannico “Sunday Times”, durante la quale i Queen e Adam Lambert hanno parlato del loro album dal vivo di prossima uscita “Live around the world”, Brian May ha raccontato dei problemi di salute occorsi negli ultimi mesi, tra cui “un’esplosione allo stomaco” che lo ha “quasi ucciso”. 

Era lo scorso maggio quando il chitarrista della band un tempo guidata da Freddie Mercury ha rivelato di essere stato ricoverato in ospedale a causa di un infortunio avvenuto mentre faceva giardinaggio, spiegando di aver accusato uno strappo muscolare al grande gluteo. Successivamente, dopo aver svelato che sussisteva un non meglio precisato dolore che riguardava l'apparato nervoso, Brian May ha comunicato ai suo fan, attraverso un messaggio pubblicato su Instagram, di aver avuto un piccolo infarto ma di essersela cavata bene. Tuttavia, come riferito dall’addetto alle sei corde dei Queen a margine della recente intervista per la rivista britannica - ripresa da Consequence of Sound -, sono poi occorsi altri problemi. Il 73enne chitarrista britannico ha fatto sapere di essersi dovuto sottoporre a un intervento chirurgico per il posizionamento di tre stent nelle arterie. A causa di alcuni farmaci, però, Brian May è andato incontro a delle complicazioni. Il sodale di Roger Taylor e Adam Lambert ha detto: “A causa dei farmaci che predo ho avuto delle complicazioni, una delle quali è stata un’esplosione allo stomaco che mi ha quasi ucciso”. Ha aggiunto:

“L’infarto era un segno di una malattia arteriosa, ma non bevo, non fumo, non ho il colesterolo alto e mi stavo facendo esercitando durante il tour, quindi perché è successo? Almeno ora ho un cuore che funziona molto meglio di prima”.

Brian May ha poi fatto sapere:

“Sono infinitamente grato di avere di nuovo una vita da condurre. In realtà ero a un passo dalla morte. Ma sto bene. Sono qui. Sono pronto per il rock”.

Nel frattempo è stata pubblicata una nuova anticipazione estratta dall’album live che Brian May, Roger Taylor e Adam Lambert pubblicheranno il prossimo 2 ottobre. Si tratta di un video tratto da un concerto portato in scena dai Queen insieme alla già star di American Idol il 17 agosto 2014 a Tokyo. La clip propone l’esecuzione del brano “I was born to love you”, scritto da Freddie Mercury e originariamente pubblicato nell'album solista del compianto artista britannico “Mr. Bad guy” del 1985. Successivamente gli altri componenti dei Queen hanno proposto una nuova versione della canzone, che è stata inclusa nel disco “Made in heaven” del 1995.

A proposito di “I was born to love you”, la cui versione dei Queen del 1995 presenta dei campionamenti della voce di Freddie Mercury, Brian May ha detto: “Avevo un’ossessione per la canzone e mi è venuta l’idea di creare una nuova versione, simulando come sarebbe stata se fossimo stati in grado di suonarla dal vivo con Freddie sul palco.

La versione dei Queen era stata pensata come una traccia dal vivo ‘virtuale’, utilizzando la spettacolare voce di Freddie come filo conduttore". Ha aggiunto: "Roger Taylor, John Deacon e io abbiamo suonato le nostre parti dal vivo, su un pezzo riarrangiato che avevo fatto - completo di alcune aggiunte all'arrangiamento, prendendo alcune libertà con la voce e persino prendendo in prestito alcuni pezzi improvvisati di Freddie, per aggiungere al brano la sensazione che fosse una registrazione dal vivo di una band. Non sapevamo che anni dopo avremmo avuto l'opportunità con Adam di portare finalmente in vita questo arrangiamento su un palcoscenico reale”.

La pubblicazione del video, riportato di seguito, di “I was born to love you” eseguita live da Adam Lambert, Brian May e Roger Taylor nel 2014, segue quella della clip di “The show must go on”, estrapolata dal concerto tenuto dal gruppo con il cantante statunitense il 4 luglio 2018 alla O2 Arena di Londra.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.