Kirk Hammett dei Metallica aveva la ‘miglior erba di sempre’: parola del chitarrista degli Sword

“Aveva questa roba chiamata ‘Romulan’”, ricorda Kyle Shutt.
Kirk Hammett dei Metallica aveva la ‘miglior erba di sempre’: parola del chitarrista degli Sword

Nel 2008 gli Sword, formazione metal di Austin (Texas), seguirono i Metallica in tournée in occasione del “European Vacation Tour” di James Hetfield e soci e l’anno successivo si esibirono in qualità di opening act durante alcuni concerti del “World Magnetic Tour” del gruppo di “Kill ‘em all”. Ricordando la serie di tappe condivise con i Metallica 12 anni fa, Kyle Shutt ha raccontato che durante il tour l'addetto alle sei corde della band statunitense Kirk Hammett ha offerto lui dell’erba, descritta dal chitarrista degli Sword come “la migliore che abbia mai fumato”.

A margine di una puntata del podcast di Metal Injection, disponibile dallo scorso 16 settembre, è stato chiesto a Shutt quale artista, tra quelli che lo hanno fatto fumare, aveva l’erba migliore. Il chitarrista della band di “Age of winters” ha risposto:

“Kirk Hammett. Aveva questa roba chiamata ‘Romulan’ una volta, probabilmente la miglior erba che abbia mai fumato”.

Kyle Shutt ha poi narrato un altro episodio, avuto luogo durante il “World Magnetic Tour” dei Metallica, che ha riguardato sempre la band di Austin alle prese con dell’erba. Narrando che i componenti del gruppo di John D. Cronise non potevano fumare nel backstage quando il loro camerino era in prossimità di quello di Hetfield e compagni in modo che il fumo non li disturbasse e ricordando che gli Sword erano entrati in possesso di una varietà di marijuana chiamata “God’s gift” caratterizzata da un odore molto forte, Kyle Shutt ha spiegato come una busta di erba ha quasi messo nei guai lui e i suoi compagni di band. Il chitarrista degli Sword ha detto:

“Avevamo questa busta di ‘God’s gift’, non la stavamo nemmeno fumando. Stavamo passando il tempo nel backstage, spezzando l’erba per togliere tutti i gambi. Loro sono venuti e hanno bussato alla nostra porta dicendoci: ‘Ehi ragazzi, sapete che non potete fumare qui, cosa state facendo?’ Noi non stavamo nemmeno fumando, stavamo solo triturando l’erba. Poi hanno guardato l’erba e hanno detto: ‘Wow… Comunque, ti dispiace portarla fuori?’.”

Oltre aver dato alle stampe sei album in studio con gli Sword - il primo dei quali, “Age of winters”, è uscito nel 2006 e l’ultimo, “Used future”, è stato pubblicato nel 2018 - nel 2017 Kyle Shutt, tra le altre cose, ha dato alle stampe un album tributo al lavoro discografico dei Pink Floyd "The dark side of the moon”. Al progetto, intitolato "Doom side of the moon" e che si è trattato di una riscrittura in chiave heavy metal del disco della band un tempo guidata da Roger Waters e David Gilmour del 1973, il chitarrista degli Sword ha collaborato con due suoi compagni di band, il bassista Bryan Richie e il batterista Santiago Vela III, con Jason Frey e il tastierista dei Croy And The Boys Joe Cornetti.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.