Quando Axl Rose prese a pugni David Bowie

Il frontman dei Guns N'Roses non digerì l'insistente corteggiamento del musicista inglese nei confronti della sua fidanzata e allora...
Quando Axl Rose prese a pugni David Bowie

Nella sua autobiografia il chitarrista dei Guns N'Roses Slash ha portato alla luce una curiosa storia che coinvolge due prime donne del rock'n'roll. I protagonisti delle vicenda sono l'oggi scomparso David Bowie e il compagno di band di Slash, Axl Rose, che a quanto riportato nel volume hanno avuto qualche screzio a causa della allora fidanzata del frontman della band californiana, Erin Everly, figlia di Don Everly degli Everly Brothers.

Come potete ben immaginare David Bowie era consapevole di possedere un carisma e un fascino fuori dall'ordinario e non mancava di farne uso per corteggiare chi gli veniva a tiro, senza indagare se la concupita avesse il cuore libero oppure... insomma, la presenza di un eventuale marito o fidanzato non era di alcun imbarazzo per il musicista inglese. A dirla tutta, la presenza di un terzo incomodo fungeva per lui da irresistibile calamita.

Questo suo genere di atteggiamento, nel 1989, lo avrebbe messo nei guai quando incrociò i passi di Axl Rose e della sua ragazza Everly. David Bowie conosceva bene Slash, compagno di band di Axl, poiché la madre del chitarrista, Ola Hudson, disegnò più di un abito di scena di Bowie da che si incontrarono nel 1975.

Caricamento video in corso Link

Nel 1989 la parabola dei Guns N'Roses era in grande ascesa, la band avrebbe infatti aperto i concerti dello 'Steel Wheels' tour dei Rolling Stones al Coliseum di Los Angeles. La settimana precedente tale impegno, l'11 ottobre, i Guns si esibirono al Cathouse, venue sita sempre nella Città degli Angeli. Posizionati in prima fila, David Bowie e la mamma di Slash, Ola. Accadde che a un certo punto dello show Axl iniziò a lanciare degli sgradevoli insulti in direzione della rockstar scomparsa il 10 gennaio 2016. Cronaca vuole che Bowie, ci si immagina, disgustato dai comportamenti di Rose, si sia alzato e abbia lasciato il locale nel bel mezzo del concerto. Ola Hudson non comprese l'accaduto sino a quando Slash non le rivelò i retroscena della storia: Axl era infuriato con Bowie per averci provato con la sua ragazza, Erin Everly per l'appunto.

Prima di quel concerto, i Guns N'Roses erano impegnati nelle riprese, al Cathouse, del video di "It's So Easy” (video piuttosto sgangherato che venne rifiutato da MTV e che è stato pubblicato solamente nella primavera del 2018). Bowie quel giorno si presentò al Cathouse completamente ubriaco e, come spesso gli accadeva, con un fare più che lascivo. Everly, che doveva apparire nel video, era in tenuta bondage in pelle, manette e un bavaglio alla bocca. Ce ne era abbastanza perché qualcosa accadesse.

Caricamento video in corso Link

Secondo il proprietario del Cathouse, che parlò in seguito con il magazine Kerrang, quando Axl si rese conto che Bowie era particolarmente preso da Everly, perse il lume della ragione e i due iniziarono a tirarsi dei pugni. Il tutto finì con Axl che inseguendo Bowie gli urlava dietro: "Ti ammazzo, Tin Man".

Il frontman dei Rolling Stones Mick Jagger quando, la settimana seguente, incontrò Axl Rose prima dei loro concerti, avendo sentito parlare della scaramuccia si mostrò molto interessato a conoscere i particolari di ogni colpo che avesse raggiunto la testa di Bowie. Anche Rose disse la sua sull'accaduto: “Ero fuori a fare un soundcheck, un giorno di quando aprivamo per i Rolling Stones, quando Mick Jagger ed Eric Clapton mi hanno messo alle strette. Sono seduto su un amplificatore e all'improvviso me li ritrovo davanti. E Jagger non parla molto, giusto? È davvero molto serio su tutto, all'improvviso dice, 'Quindi hai litigato con Bowie?' Così gli ho raccontato la storia molto velocemente, lui e Clapton allora parlano di Bowie nel loro piccolo mondo, ricordando fatti di anni fa. Dicevano cose di quando Bowie si ubriaca e si trasforma nel "Diavolo di Bromley" (la famiglia di Bowie si era trasferita nel borgo londinese di Bromley quando era un adolescente). Voglio dire, io non entro in questa conversazione. Sono solo seduto lì che li ascolto. Fu divertente.”

Alla fine, come quasi sempre accade in questi casi, la vita continua e fa il suo corso. David Bowie e Axl Rose tornarono ad essere, se non amici, quanto meno conoscenti o, nella peggiore delle ipotesi, colleghi. E questa è solo un'altra delle molte storie del rock'n'roll.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.