Come vedere in streaming il concerto di Mika per Beirut

La popstar di origini libanesi ha chiamato a raccolta star come Laura Pausini, Kylie Minogue e Rufus Wainwright, che stasera si alterneranno sul palco virtuale dell'evento benefico.
Come vedere in streaming il concerto di Mika per Beirut

Un concerto-evento in streaming a pagamento per raccogliere fondi per aiutare la popolazione di Beirut, a poco più di un mese di distanza dall'esplosione nell'area del porto della città libanese che all'inizio di agosto ha ucciso oltre duecento persone e ne ha ferite più di settemila, causando oltre trecentomila sfollati (e danni per più di quindici miliardi di dollari). È "I love Beirut" e lo ha organizzato Mika, originario proprio della capitale libanese, coinvolgendo colleghi come Laura Pausini, Rufus Wainwright e Kylie Minogue, tra gli altri. Il concerto della popstar di "Grace Kelly" sarà trasmesso in streaming su YouTube questa sera a partire dalle 21 - ora italiana - ma solo dopo aver acquistato il biglietto (costa 10 euro - tutti i dettagli qui): "I love Beirut" vedrà Mika e gli altri cantanti coinvolti nel progetto esibirsi per raccogliere fondi da destinare alla croce rossa libanese e a Save the Children (oltre ad acquistare il biglietto è anche possibile effettuare altre donazioni tramite la piattaforma GoFundMe).

Dall'Italia, Laura Pausini proporrà un'esibizione speciale: la cantante si esibirà nientemeno che dal Colosseo, per l'occasione vuoto, per interpretare uno dei suoi successi, "Tra te e il mare" (proprio in questi giorni ne festeggia il ventennale). "Invito tutti i miei fan a seguire questo evento di arte e musica per aiutare il popolo libanese, Mika è un artista così straordinario e vero che ha realizzato uno spettacolo unico nel suo genere. Non perdetelo, non ve ne pentirete", ha scritto la Pausini sui social, annunciando la sua presenza nel cartellone virtuale dell'evento.

"Sto guardando e leggendo con preoccupazione, tristezza e orrore gli eventi di Beirut. Ciò che è accaduto, la distruzione, i feriti e le vite perdute... Tutto questo è straziante. Possiamo anche non sapere ancora come questo sia successo, ma il danno e la sofferenza sono orribili", aveva scritto Mika, vero nome Michael Holbook Penniman Jr., classe 1983, attualmente impegnato in Italia come giudice della nuova edizione di "X Factor" (accanto a Emma, Manuel Agnelli e Hell Raton), nelle ore immediatamente successive all'esplosione al porto della sua città natale. Due settimane dopo il tragico avvenimento, poi, l'annuncio di "I love Beirut": "Beirut ne ha dovute passare tante e la resilienza e la forza del popolo libanese sono innegabile. È il luogo dove sono nato, una parte di me e sarà sempre nel mio cuore".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.