Beatles, esce ‘il primo libro ufficiale’ in 20 anni

L’anno venturo arriverà nelle librerie un volume sulle sessioni di registrazione di ‘Let it be’, che uscirà in concomitanza con l’arrivo nelle sale del film di Peter Jackson.
Beatles, esce ‘il primo libro ufficiale’ in 20 anni

Il 31 agosto 2021 arriverà nelle libreria “The Beatles: Get Back”, un libro sulle sessioni di registrazione dell’album “Let it be” dei Fab Four. L’uscita del volume è stata annunciata oggi, 16 settembre, attraverso un post condiviso sulle pagine social dedicate ai Beatles, in cui la pubblicazione viene presentata come “il primo libro ufficiale dopo ‘The Beatles Antology’” - il libro, pubblicato in Italia da Rizzoli nel 2000, che raccoglie in forma scritta i testi completi, fuori onda compresi, tratti dalla serie televisiva diffusa poi su videocassetta “The Beatles Anthology”.

Il volume “The Beatles: Get Back”, con copertina rigida di 240 pagine sarà pubblicato in concomitanza con l’arrivo nelle sale cinematografiche del film di Peter Jackson dallo stesso titolo - atteso nei cinema sempre per il mese di agosto 2021 - e includerà, si legge nell’annuncio, “centinaia di immagini inedite” tratte dalle sessioni di registrazione di “Let It Be”, incluse fotografie realizzate da Linda McCartney e Ethan A.

Russell. Il libro, inoltre, presenterà una sezione dedicata al concerto tenuto dai Beatles sulla terrazza dell'edificio della Apple e proporrà la trascrizione delle conversazioni e i commenti della band tratti dalle registrazioni realizzate durante le session dell’album “Let it be”, che saranno incluse anche nel film di Jackson, il regista de "Il signore degli anelli”. Il volume, pubblicato dalla casa editrice Callaway Arts & Entertainment in collaborazione con la Apple Corps, sarà caratterizzato - tra le altre cose - dall’introduzione scritta da Hanif Kureishi, che - come riportato dal Guardian - ha descritto il periodo del 1969 come “un momento molto produttivo per loro, in cui hanno dato vita ad alcuni dei loro migliori lavori. Qui abbiamo il privilegio di osservare le prime bozze, gli errori, le digressioni e le derive, la noia, l’eccitazione, l’improvvisazione e le svolte improvvise che hanno portato alle opere che conosciamo e amiamo”. .

Son curioso di vederlo, questo libro. Voglio capire in quanto e in cosa differisce dal "The Beatles - Get back" originario, quello uscito più di cinquant'anni fa. Già: perchè nel 1970 "Let it be", l'album, fu pubblicato - anche in Italia - in una veste speciale (ancora non si chiamava "deluxe"), inserito in una scatola di cartone fustellato che conteneva appunto un libro soprattutto fotografico intitolato "The Beatles - Get back". Ce l'ho? Certo che ce l'ho, e in ottime condizioni, anche (il libro: la scatola, purtroppo, nel tempo e nei traslochi si è sfasciata, peccato...). Il "Get back" che ho fra le mani corrisponde quasi perfettamente alla descrizione del "Get back" annunciato per il prossimo anno (e che in realtà sarebbe dovuto uscire quest'anno in concomitanza con l'arrivo nelle sale della pellicola "rimontata e rimaneggiata" da Peter Jackson, quindi diversa da quella di Michael Lindsay-Hogg arrivata nelle sale cinquant'anni fa).   

Quello che ho in mano contiene molte foto del fotografo di scena del film, Ethan A. Russell, e di Linda McCartney, e testi curati da Jonathan Cott e David Dalton, e anche questo contiene le trascrizioni di dialoghi tratti  dal "girato" del film. Ecco, sono curioso di capire se si tratti di una semplice riedizione con una prefazione "prestigiosa" o se sia davvero qualcosa di più e di meglio del libro originario - che di pagine ne contava 150. L'edizione "usata" in paperback, cioè con la copertina morbida, è offerta su Amazon a 88 sterline; la nuova edizione è proposta in prevendita a 40 sterline. Speriamo in bene...

(Franco Zanetti)            

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.