Rockol Awards 2021 - Vota!

I Metallica hanno in parte ispirato il nuovo album di Miley Cyrus

‘Il mio disco rifletterà chi sono’, spiega la voce di ‘Wrecking ball’.
I Metallica hanno in parte ispirato il nuovo album di Miley Cyrus

Come rivelato dalla voce di “Wrecking ball” in un’intervista rilasciata al magazine statunitense Elle e pubblicata a luglio del 2019, “She is Miley Cyrus” è il titolo del prossimo lavoro discografico di Destiny Hope Cyrus - questo il nome all’anagrafe della cantante e attrice statunitense - anticipato dal singolo “Midnight sky”, pubblicato lo scorso 14 agosto.

A margine di una recente intervista per l’emittente radiofonica francese NJR, Miley Cyrus ha svelato qualche dettaglio un più sul suo prossimo lavoro discografico, successore dell’album “Younger now” del 2017 e ideale seguito dell’Ep del 2019 “She is coming”, di cui al momento però non si conosce la data di uscita. La 27enne cantante statunitense ha spiegato che il suo nuovo disco, influenzato da diversi artisti che ama - dai Metallica a Britney Spears -, “rifletterà” chi è Miley Cyrus. Riferendosi al suo più recente singolo, “Midnight sky”, Destiny Hope Cyrus ha raccontato: “Penso che il primo singolo esce con molta pressione, perché mostra in quale direzione stai andando”. Ha aggiunto:.

“Ma ancora una volta, durante i miei set presento cover di brani di diversi artisti, da Britney Spears ai Metallica, quindi il mio disco rifletterà chi sono, che è un po’ una sorta di tutti i diversi pezzi di ispirazione e influenza”.

Miley Cyrus non ha mai nascosto il suo lato rock e la sua ammirazione verso generi musicali diversi dal pop; in molte occasioni la cantante ha proposto dal vivo cover di brani di band come i Nine Inch Nails - di cui ha anche pubblicato una propria versione di “Head like a hole”, trasformata in “On a roll” e pubblicata a giugno del 2019 -  Metallica, Led Zeppelin e Pink Floyd.

Tra le altre cose, in occasione del concerto tributo dedicato al compianto leader di Soundgarden e Audioslave Chris Cornell del 16 gennaio 2019 la voce di “We can’t stop” ha eseguito “Two drink minimun” di Cornell e, insieme ai Temple of the Dog, “Say hello 2 Heaven” del supergruppo di Seattle. L’esecuzione di quest’ultimo brano di Miley Cyrus ha colpito in maniera positiva Lars Ulrich, il batterista dei Metallica. Della band capitanata da James Hetfield la già protagonista di “Hannah Montana” ha presentato, ad esempio, la cover di “Nothing else matters” - canzone contenuta all’interno dell’album eponimo dei Metallica del 1991 - durante il suo set al festival di Glastonbury nel 2019.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.